Cerca

Portaborse pagati in nero,

Fini: «Fuori dalle Camere»

Portaborse pagati in nero,
 Dopo i servizi giornalistici che hanno alzato il velo sulle condizioni dei portaborse dei parlamentari italiani (che lavorano in nero e ricevono paghe da fame), i presidenti di Camera e Senato (Fini e Schifani) hanno ufficialmente dichiarato il proprio impegno a porre fine a questa pessima consuetudine dei palazzi della politica nazionale. I portaborse non po­tranno più entrare in Parla­mento se non proveranno di avere un regolare contratto di assunzione con il deputato o il senatore per il quale lavora­no. Le Iene di Italia Uno avevano stimato due anni fa che su circa 680 collaboratori dei politici solo 54 operavano dietro un regolare contratto. Adesso Fini e Schifani si preparano, fra oggi e giovedì, a forma­lizzare le rispettive proposte negli uffici di presidenza del Senato e della Camera, convo­cati per affrontare il problema dei portaborse.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ercole.bravi

    22 Aprile 2009 - 14:02

    scusate il pensiero ardito.....se io assumo in nero qualcuno e non gli verso i contributi e compagnia cantante, non rispetto gli orari ecc.ecc, cosa mi succede? multe, denuncia? bene che venga immediatamente sporta alla procura della repubblica di competenza ed al parlamento ufficio apposito, ci saà sicuramente visto l'impegno che spendono per fesserie, e denunciamo questi ipocriti rappresentanti del.....loro tornaconto personale. Che qualcuno paghi, finalmente. p.s. che Fini caschi dall'albero come se non sapesse nulla e faccia la pecorella ingenua, la dice lunga anche sulla sua coerenza e correttezza. Per essere uno in parlamento da una vita, mi sarei aspettato molto più rigore e correttezza, ma è Fini ed allora facciam finta di nulla.

    Report

    Rispondi

  • piergiuseppe82

    22 Aprile 2009 - 14:02

    speriamo! ... male che vada sappiamo almeno come li spendono e quanto danno hai collaboraori...

    Report

    Rispondi

  • sharansky

    21 Aprile 2009 - 14:02

    Speriamo che cio' non si risolva in un nuovo autoaumento delle retribuzioni e rimborsi per i nostri parlamentari che gia' percepiscono lussuosi rimborsi per servizi non fruiti. Mi viene un po' di nausea!

    Report

    Rispondi

blog