Cerca

Lavoro

Scatto anti-Fornero del Pdl: non votiamo la tua riforma

Gasparri avverte il governo: queste norme distruggono l'occupazione, o le cambiate o non contate sul nostro appoggio

Il Pdl minaccia il ministro Fornero di non votare la riforma del lavoro se non verranno modificate o cancellate alcune norme che distruggono l'occupazione. Gasparri 
Scatto anti-Fornero del Pdl: non votiamo la tua riforma

"Molte cose vanno cancellate, altre vanno corrette. Se ciò avverrà, daremo un contributo ad una rapida approvazione del disegno di legge. Se non dovesse avvenire il governo non potrà contare sul nostro appoggio se insistesse su norme che distruggerebbero l'occupazione anziché crearla". Maurizio Gasparri, presidente dei senatori del Pdl, avverte il governo Monti. Il giudizio del Pdl sul Def  "è sospeso". 

Politiche inefficaci - Spiega ancora Gasparri: "Le politiche del governo perdono consenso tra la popolazione perché si rivelano inefficaci sotto il profilo dello sviluppo e dell'occupazione. Ma vogliamo anche essere molto chiari. Sulla riforma del lavoro attendiamo cambiamenti sostanziali. Il Pdl si è confrontato con il ministro Fornero con grande spirito collaborativo e costruttivo, ma adesso attendiamo fatti. Il testo così com'è stato presentato, non va bene sulla parte della flessibilità in ingresso". 

In attesa - Ora il Pdl aspetta delle risposte concrete dal governo e dei cambiamenti sostanziali alla riforma del lavoro, e si comporterà di conseguenza. Il partito, continua il capogruppo del Pdl a Palazzo Madama, "sarà leale ma determinato. Bisogna cambiare rotta su molti argomenti, a cominciare dalla riforma del lavoro". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bepper

    27 Aprile 2012 - 10:10

    Gasparri deve spiegare cosa intende, la flessibilità in entrata è rimasta tale e quale a quelle di prima, cambia solo il rapporto con l'apprendistato, legge voluta, tra l'altro, fortemente dal governo precedente che l'aveva sbandierata come la solita riforma epocale. Se poi intende che tre anni di precariato per sperare di avere, in costanza del rapporto di lavoro, il contratto a tempo indeterminato e che lo stagismo deve essere veramente tale, sono misure che distruggono l'occupazione,deve farsi curare. Attaccano il governo Monti solo su aspetti marginali, avessero votato contro una sola tassa.

    Report

    Rispondi

  • Caninforato

    27 Aprile 2012 - 09:09

    Da grande economista Gasparri ha dato i giusti consigli all'apprendista Monti: ci vuole più flessibilità in entrata, cioè i giovani se vogliono venir assunti devono rinunciare allo stipendio, perchè pagare i neo-assunti 600 o addirittura 800 euro al mese è troppo per i datori di lavoro...

    Report

    Rispondi

  • dionisio.attanasio

    27 Aprile 2012 - 08:08

    Era ora che interveniste su tutte queste leggi che fanno i professori,prima gli sprechi e poi i sacrifici.

    Report

    Rispondi

  • dionisio.attanasio

    27 Aprile 2012 - 08:08

    Era ora che interveniste su tutte queste leggi che fanno i professori,prima gli sprechi e poi i sacrifici.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog