Cerca

I controlli delle Fiamme gialle

Scoperti duemila evasori totali per sei miliardi di euro

Denunciate dalla Gdf 853 persone che non hanno presentato la dichiarazione dei redditi e altre 530 per distruzione della contabilità

Nei primi quattro mesi dell'anno la Guardia di Finanza ha scoperto duemila evasori totali che in totale hanno sottratto al Fisco sei miliardi di euro. Le Fiamme gialle hanno denunciato 853 persone che non hanno mai presentato la dichiarazione dei redditi e altre 530 per occultamento della contabilità.

Duemila evasori totali e oltre 6 miliardi di euro occultati nei primi quattro mesi dell’anno. A scoprirli, su tutto il territorio nazionale, è stata la Guardia di finanza che anche in materia di Iva ha individuato 650 milioni di euro non dichiarati. Sono state denunciate all’autorità giudiziaria 853 persone che non avevano presentato la dichiarazione dei redditi e altre 530 per occultamento o distruzione della contabilità. 

Comune denominatore - Nel dettaglio, si tratta di 2.192 evasori totali scoperti dalle Fiamme Gialle, tutti con una caratteristica in comune: non aver presentato per almeno un’annualità d’imposta la dichiarazione dei redditi. Fino a ora erano invisibili per il Fisco. In realtà c'erano e facevano la "bella vita" a scapito degli imprenditori leali e rispettosi delle regole. Ostentavano macchine di grossa cilindrata, ville da sogno e ricchezze accumulate in anni e anni di collaudata disonestà e intanto, usufruivano dei servizi che non avevano mai contribuito a pagare. 

L'identikit - E' sempre più difficile tracciare un identikit dell’evasore poiché i risultati ottenuti dimostrano che nessuna categoria è potenzialmente da escludere: dagli imprenditori edili agli impresari, dai commercianti ai professionisti. I maggiori picchi di evasione, riferisce in una nota la Guardia di fiannza, sono stati riscontrati nel settore del commercio all’ingrosso e al dettaglio (quasi il 25% del totale), delle costruzioni edili (circa il 22%), delle attività manifatturiere (11), delle attività professionali, scientifiche e tecniche (5,7) e delle attività di alloggio e ristorazione (5,5). 

I casi - Tra i casi scoperti dalla Guardia di Finanza, c'è quello di un noto bar a La Thuile - rinomata località sciistica vicina a Courmayer - che negli ultimi 5 anni non ha dichiarato ricavi per 350mila euro. Lo ha scoperto la Gdf di Aosta dopo alcuni approfondimenti seguiti a un normale controllo sulle ricevute e sugli scontrini fiscali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    28 Aprile 2012 - 12:12

    NOI PAGHIAMO;paghiamo e paghiamo tasse in più.ma quando un'incursione ai beni dei parlamentari e partiri?

    Report

    Rispondi

  • migpao

    27 Aprile 2012 - 19:07

    ma non lo dico...

    Report

    Rispondi

  • cesare46

    27 Aprile 2012 - 18:06

    ammesso che siano 2000 tutti evasori 6 mld di euri.... diviso 2000 sono 3 milioni a cranio (6 miliardi di lire)non è fatturato da idraulico o elettricista. mi puzza di bufala befero/montiana.

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    27 Aprile 2012 - 17:05

    ma adesso vogliamo conoscere il seguito,come verranno puniti sti evasori?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog