Cerca

Caso Ruby

Marysthell vuole la cittadinanza
Il prefetto la riceve in 72 ore

Dagli stralci delle intercettazioni emerge la corsia preferenziale sfruttata dalla ragazza per ottenere i documenti

Marysthell Polanco

Caso Ruby, la corsia preferenziale delle ragazze

Marysthell Polanco avrebbe ottenuto un colloquio con il rappresentante dello Stato, Gian Valerio Lombardi, grazie alla raccomandazione di 'Papi', Silvio Berlusconi. E' quanto emerge da nuovi stralci delle intercettazioni del Caso Ruby: la Polanco avrebbe ottenuto una corsia preferenziale, con tempi rapidissimi, grazie all'intervento dell'allora presidente del Consiglio che nei primi giorni di novembre informò il rappresentante dello Stato del fatto che Marysthell gli avrebbe telefonato e che andava aiutata a ottenere la cittadinanza italiana.

L'appuntamento - La prima chiamata è del 6 dicembre. Nel corso di un dialogo tra la Polanco e la segretaria del Prefetto, Marysthell spiega: "Chiamo da parte del presidente Berlusconi". Quindi la segretaria gira la telefonata al Prefetto, che esordisce: "Come posso esserle utile?". La ragazza chiede un appuntamento, che viene fissato per giovedì 9 dicembre. Un colpaccio, quello della Polanco, che ottiene un colloquio con un Prefetto in appena 72 ore.

Il parcheggio - Da una seconda telefonata, che risale al 13 gennaio 2011, emerge un'altra sfumatura del trattamento di favore di cui può godere la Polanco. La segretaria del Prefetto Lombardi le spiega: "Lo sa, signora, che può entrare in macchina? Non perda tempo a cercare parcheggio. Lei può entrare in macchina dal Prefetto". Marysthell cerca l'aiuto del Prefetto per ottenere la cittadinanza, ma mancano i requisiti poiché la ragazza non ha raggiunto la continuità necessaria di residenza. La Polanco però non si vuole rassegnare a questo inconveniente e fissa un nuovo appuntamento con il rappresentante dello Stato.

milano, italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    02 Maggio 2012 - 21:09

    Non puoi attenderti nulla di buono, l'attitudine alla menzogna e all'assurdo spinge la gente troppo oltre il limite ultimo del buon senso.

    Report

    Rispondi

  • dicocomelapenso

    02 Maggio 2012 - 15:03

    A parte quanto riportato in questo articolo, molto piu' soft dell'effettiva intercettazione, vorrei che cortesemente mi spiegaste come mai nell'agosto del 2010, ben prima del can can mediatico, come dite voi, Berlusconi dicesse alla Minetti, che lo informava della denuncia alla polizia della "signora" presso cui l'avevano (pur minorenne) mandata, perche' questa la voleva far prostituire, "ma allora si da la patente di puttana da sola! ". Ma come, la nipote di Mubarak che partecipava alle "cene eleganti" di Arcore senza alcuna malizia, ecc., ecc., ecc. Sarebbe anche apprezzabile il vostro senso di fedelta', ma la differenza tra le persone intelligenti, che giudicano da sole, ed i fanatici, che prendono per buono quello che dice loro il Capo, e' proprio tutta qui: capire quando e' il caso di mollare. In amicizia, pur essendo su sponde diverse.

    Report

    Rispondi

  • petergreci

    02 Maggio 2012 - 13:01

    L'entourage dell'ex-per-fortuna-presidente del consiglio italiano è un valore aggiunto per il nostro Paese. Sarebbe da chiedere a tal Pollanco perchè mai ha lasciato la sua Santo Domingo per approdare nei mari più freddi dell'Italia? In fondo nel Paese caraibico il clima è ottimo, la cucina naturale, di che cosa aveva voglia Maristel per lasciare tanto ben di Dio? Non mi do risposta...

    Report

    Rispondi

  • oasis77

    02 Maggio 2012 - 13:01

    A parte il fatto che oramai la figura del prefetto è obsoleta e già questo fa ridere di suo, dato che viene pagato per fare cosa non si sa.. Ma mi piacerebbe chiedere appuntamento con il prefetto e vedere se mi da udienza in 72 ore. Che paese di ridicoli.. facciamo proprio ridere il mondo.. Un paese governato da ladri, codardi, paraculi, prostitute e droga a go go..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog