Cerca

Omicidio Meredith

Spendono 182mila euro per un video sul delitto
Magistrati sotto inchiesta della Corte dei Conti

Il filmato racconta la dinamica dell'omicidio di Perugia, per cui sono stati assolti in appello Raffaele Sollecito e Amanda Knox

Spendono 182mila euro per un video sul delitto
Magistrati sotto inchiesta della Corte dei Conti

La Corte dei Conti dell'Umbria ha messo sotto inchiesta il sostituto procuratore di Perugia Giliano Mignini e il pubblico ministero Manuela Comodi. Il motivo? Il video in 4D della dinamica del delitto di Perugia, in cui venne uccisa Meredith, realizzato dalla società specializzata Nventa Id srl ed utilizzato nel corso del processo di primo grado. Il filmato, della durata di circa venti minuti, è stato proiettato in tribunale durante la requisitoria ed è costato 182 mila euro. Tutti questi soldi per un video che non è nemmeno stato messo a disposizione degli avvocati della difesa. Uno spreco inutile. Per questo motivo, il procuratore della Corte dei conti, Agostino Chiappiniello, ha voluto aprire un'inchiesta per sapere se il dispendio di tutti quei soldi sia stato necessario o si tratti come al solito di un inutile spreco. 

Perugia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    05 Maggio 2012 - 12:12

    col cervello bacato!!!!

    Report

    Rispondi

  • sig.nessuno

    02 Maggio 2012 - 13:01

    Chi ha diretto il filmato? James Cameron?

    Report

    Rispondi

  • savj

    02 Maggio 2012 - 12:12

    Perchè non deve pagare di tasca propria il procuratore di Perugia che ha sperperato tutto questo denaro pubblico per un filmato anche inutile, vista l'insussisteza delle prove? Ben venga quindi la legge sulla responsabilità dei giudici. Tutto questo è una vergogna, in un momento di crisi!

    Report

    Rispondi

  • liberalettera

    02 Maggio 2012 - 12:12

    Che il costo di questo capolavoro da oscar sarebbe stato addebitato ai due imputati nel caso fossero stati ritenuti colpevoli. Ma... visto che sono stati assolti, il costo lo paga lo stato. Ma la domanda è...perchè se il costo è a carico del cittadino... allora nessuno indaga su un costo così elevato.... Ma se è lo stato a pagare, allora fanno una indagine approfondita?? Ma non si sono accorti quando l'hanno commissionato del costo esorbitante?? Tanto paga pantalone!! Mettetelo sul conto dei due pubblici ministeri. Troppo comodo fare i signori con i soldi degli altri!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog