Cerca

Eroi senza gloria

Il vicebrigadiere che ha evitato la strage
Un 'tecnico' che sa ascoltare

Il vicebrigadiere che ha evitato la strage
Un 'tecnico' che sa ascoltare

Nella brutta storia di Luigi Martinelli, del suo blitz alle Agenzie delle Entrate, della sua disperazione, e anche solitudine c'è la storia e la faccia del vicebrigadiere Roberto Lorini. E'lui che ha fatto ragionare Martinelli. E' lui che non lo ha trattato come una pratica, una tassa da esigere, ma come un uomo disperato. Gli ha parlato. Lo ha ascoltato. Gli ha perfino passato al telefono al propria moglie. E ha salvato i quindici ostaggi. Ecco, la storia del vicebrigadiere Lorini è la storia di un uomo, di un tecnico, un esperto che a differenza di altri tecnici non si limita ad applicare quello che ha imparato sui libri, ma ci mette dentro tutto se stesso. Ascolta l'altro. Il vicebrigadiere giovedì 3 maggio, aveva capito subito che non si trovava davanti a un pazzo: Luigi Martinelli era semplicmente un disperato. Un uomo che aveva toccato il fondo e lui ha fatto semplicemente quello che l'altro, in fondo, stava chiedendo con quell'azione di protesta: essere ascoltato. Il suo intervento è stato decisivo perché questa storia finisse com'è finita. Senza morte. Eppure, c'è da scommetterci tra qualche giorno nessuno ricorderà più il suo nome. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gian60

    05 Maggio 2012 - 16:04

    Questo carabiniere sarebbe degnissimo a ricoprire l'incacrico di ministro dell'Interno! Sì, lo sò, non potrebbe perchè non è laureato (servono i bocconiani, lì), non ha esperienza politica, non ha un partito, non ha una claque, non ha nulla del ministro. Ecco, proprio per questo!! Nessun favore da rendere!

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    05 Maggio 2012 - 12:12

    e che è un calabrese: un terùn, come come si dice da quelle parti, un mantenuto fankazzista che si fà mantenere dal nord. Vero, Blues, Fonty. unghiaccia e via legaiolando

    Report

    Rispondi

  • perfido

    05 Maggio 2012 - 11:11

    andiamoci piano con i commenti di eloglio al vbrig. LORINI. Per carità, non bisogna sminuire la professionalità o il coraggio di altri suoi colleghi. Altrimenti, finirà come l'ex P.M. di Milano, la solita carta stampata, archiviò alle spalle del magistrato, la bravura (quella vera) dei colleghi del calibro di Davigo, Colombo e Co. A mio avviso, andrebbe premiato con una ulteriore somma di danaro, pari ad uno stipendio, solamente per il mese di Maggio, in corso. Ciò, per significare "FEDELI NEI SECOLI". Saluti.

    Report

    Rispondi

  • elenabaciu

    05 Maggio 2012 - 10:10

    un atto di coraggio e infinito buon senso qualita che mancano alla clase dominante di questo paese

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog