Cerca

La sparata di Beppe

Grillo avverte Napolitano: o me o il neofascismo

Dal suo blog il comico grida al miracolo: senza di noi si rischia il nazismo

Beppe si crede il salvatore della patria: con il Movimento 5 stelle abbiamo evitato la dittatura ome quella agghiacciante di Alba dorata in Grecia

10 Maggio 2012

20
Beppe Grillo

Il comico durante un comizio

Beppe si crede il salvatore della patria: con il Movimento 5 stelle abbiamo evitato la dittatura ome quella agghiacciante di Alba dorata in Grecia

"O Nikos o Beppe". Parla chiaro Grillo dal suo blog: "Senza il Movimento 5 stelle e più in generale senza i movimenti dei cittadini" si rischia la "dittatura". Che può presentarsi sotto varie forme: "Quella agghiacciante, nazista, di Alba dorata in Grecia, del neofascismo di Marine Le Pen o del partito ultranazionalista ungherese Jobbik". Insomma, Grillo avverte Napolitano, che ha voluto ridimensionare il boom del movimento del comico e si auto-incensa: "In Italia è accaduto un piccolo miracolo. Il cittadino di fronte alla crisi economica vuole più democrazia, più partecipazione. In Italia il vuoto lasciato dai partiti, che sta spostando l'Europa verso un neofascismo, è stato riempito, per ora, da cittadini incensurati, sinceri democratici, da boy scout e volontari di ong, ingegneri e operai, studenti e pensionati".

Il pericolo sostiene il comico, per ora è stato scampata ance se, dice, "in futuro dovremo confrontarci sempre più con i nazionalismi, i fascismi rossi o neri, con la xenofobia e la caccia al diverso. E' un paradosso che l'Italia, la nazione che ha inventato il fascismo e lo ha esportato nel mondo, ne sia oggi, di fronte alla crisi, ancora immune e, anzi, sia un laboratorio di democrazia diretta con il MoVimento 5 Stelle. Il vento dell'ultradestra soffia in Europa sempre più forte. La partitocrazia che lo ha generato ne soffrirà pesanti conseguenze in mancanza di alternative democratiche. O Nikos o Beppe".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • colombinitullo

    13 Maggio 2012 - 08:08

    il soggetto si dimentica una cosa: in una dittatura ci siamo già perchè uno stato che dà la precedenza a se stesso e non alla famiglia o al semplice cittadino è ,di fatto, uno stato comunista e pure dei più lerci; pertanto lasci stare i "fascisti" che, a ben guardare, non se ne vedono molti in giro e pensi a restituire i soldi statali che ha già percepito.

    Report

    Rispondi

  • tuccir

    10 Maggio 2012 - 17:05

    Ma se Silvio si è sottratto a tutti i confronti per paura della figuraccia che avrebbe fatto! Bananas pagate le tasse e pensate di più!

    Report

    Rispondi

  • piffi

    10 Maggio 2012 - 16:04

    Gli Italiani? delle povere pecore senza un briciolo di dignita'. CARO GRILLO, SERVONO REGOLE SERIE , BISOGNA RIPULIRE QUESTO PAESE da tutta la "SPAZZATURA" POLITICA E DAI FALSI PREDICATORI,CHE NON PORTA ASSOLUTAMENTE A NULLA. SEI UN COMICO E RESTA TALE. IL FASCISMO?? MAGARI!!! VOGLIO VEDERE POI A RISPETTARE LE REGOLE!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media