Cerca

Un nuovo gratta e vinci

per ricostruire l'Abruzzo

Un nuovo gratta e vinci
 L'idea è piuttosto semplice: organizzare nuovi concorsi a premi dai quali poter attingere ulteriori risorse per la ricostruzione in Abruzzo. Il governo sta stendendo il piano di recupero dei fondi, e il settore giochi è della partita: si pensa anzittutto alla repressione dei concorsi clandestini, oltre che nuovi gratta e vinci e lotterie dedicate. Meno verosi­mili le lotterie nei supermerca­ti: un’idea di cui si è parlato ma che non viene dai Monopoli, un po’ complessa e non di im­mediata realizzazione perché comporta la messa in rete dei registratori di cassa. Per ricostruire si attingerà, invece, «essenzialmente a ri­sorse già esistenti nel bilancio pubblico» spiegano all’Econo­mia. Quindi al Fondo anti-cri­si accantonato a Palazzo Chigi, dove ci sono 8 miliardi, al Fon­do imprevisti e a quello per le infrastrutture. Poi ci sono i sol­di della Ue, 500 milioni di euro (la Bei si è offerta di emettere anche delle obbligazioni), e so­prattutto quelli degli enti pre­videnziali (2 miliardi circa), della Cassa Depositi (1 miliar­do per i mutui dei privati) e di Fintecna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog