Cerca

Il "caro" naufragio di De Magistris

De Magistris

La regata nel Golfo di Napoli

 

Venti milioni di euro circa spesi dalla giunta De Magistris per l’America’s Cup: cioè 26 volte in più di quanto abbiano speso a Plymouth soltanto otto mesi fa. Una gran bella differenza. Sarà stata l’aria di Napoli a giustificare l’esplosivo incremento di valore: acqua salata nel Regno Unito, acqua salata nel soave Tirreno campano (anche se il clima non fu clemente), vento era di là, vento è stato di qua. 

E tutto il resto? Chi lo sa. Gianni Lettieri, capo dell’opposizione in città, si è messo a studiare dati e cifre: non c’è stata storia, gli inglesi li abbiamo stracciati. Come pure i veneziani, che per la stessa cosa spenderanno 750mila euro. «E’ stato il solito sperpero di danaro pubblico» dice. Per il concerto di Elton John scoppiò il finimondo. Stavolta tutti zitti, perché a Napoli davano un classico: «Via col vento». I soldi però. (P.Rin.) 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franz1957

    13 Maggio 2012 - 21:09

    Beppe Grillo ha ragione quando afferma che "pagare le tasse in questo paese può essere perfino pericoloso"

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    13 Maggio 2012 - 12:12

    troppo facile, meglio avere la spazzatua per la strada, altrimenmti Napoli e la Campania non fanno notizia!

    Report

    Rispondi

  • micael44

    13 Maggio 2012 - 11:11

    Mi rivolgo agli abitanti di Napoli, ai quali chiedo di rispondere alle seguenti domande: 1^) leggete i giornali? 2^) vi sta a cuore la vostra città? 3^) avete un cervello? 4^) vi piace l'amministrazione del vostro sindaco? Se la risposta alle prime tre domande è sì, vuol dire che capite poco di quello che vi circonda. Se è sì la risposta anche alla quarta domanda, vuol dire che siete irrecuperabili e vi sta bene il degrado in cui è caduta la vostra città e vi piace vivere tra l'immondizia! Una domanda vorrei farla anche al Tar: a quando un suo intervento?

    Report

    Rispondi

  • piccioncino

    13 Maggio 2012 - 10:10

    E' a tutti noto che Giggetto Contaballe non bada a spese.D'altro canto è altresi arcinoto che la città di Napoli può permettersi di spendere a iosa, date le sue ricche, debordanti, floride finanze Il modo con cui sta affrontando il nodo dell'immondizia è da manuale. Invia navi strapiene di quel delicato prodotto (del tipico made in Italy)a caro prezzo verso quegli straccioni degli Olandesi, i quali, anzichè mangiarselo, lo immettono nei termovalorizzatori (che cosa scifosaaa!! producendo molta energia..Vivaaa Napolii!!..Vivaaa l'Italiaa..di Pulcinellaaa!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog