Cerca

Una grande famiglia

Bacio gay nella fiction: Raiuno si autocensura

I vescovi protestano per la scena e nella puntata successiva la storia omosessuale sparisce misteriosamente...

Bacio gay nella fiction: Raiuno si autocensura

Ieri sera è andata in onda l’ultima puntata di Una grande famiglia. I fan della serie di Raiuno (noi, per esempio) hanno notato una stranezza. Antefatto: nel penultimo episodio, Niccolò, il nipote di Stefania Sandrelli, la protagonista, dà il suo primo bacio. Un bacio gay. Si scopre innamorato del suo collega di fabbrica, il cupo Davide. Oltretutto viene scoperto dalla cattolicissima madre  (Sonia Bergamasco). Puntuale, la scorsa settimana, era arrivata la critica dell’Avvenire. "Era proprio necessario?", si chiedeva il quotidiano dei vescovi. Bene, ieri, sia nel riassunto della puntata precedente che nell’episodio inedito, la storia gay è stata sfumata. Per non dire censurata. Peccato. Se la fiction ha avuto tanto seguito (oltre 7 milioni) forse i telespettatori sarebbero stati curiosi di saperne di più.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • corto lirazza

    15 Maggio 2012 - 21:09

    vogliono solo per sè il diritto di essere cu...toni

    Report

    Rispondi

  • p.giorgio

    15 Maggio 2012 - 18:06

    A casa mia la storia gay è stata tirata in ballo urbi et orbi. Ne è stato parlato apertamente dal protagonista con la madre, gli zii, la cugina ecc. Toccante il colloquio con la madre. Mi sembrate quei critici cinematografici che non vedono nemmeno il film. Sveglia!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • frabelli

    15 Maggio 2012 - 18:06

    Non credo proprio che avrebbe avuto maggior successo se si fosse maggiormente liberalizzato un altro bacio omosessuale. Personalmente, forse per l'età, già ciò che si è visto nella penultima puntata e nell'ultima mi ha imbarazzato ed ho subito pensato che in Rai è arrivato il politically-correct (si dice così vero?). Che è arrivato di dare spazio alle manifestazioni omosessuali e così via. La prossima volta mi piacerebbe saperlo prima così da non dover seguire un serial di omosessuali. A proposito, si parla di lasciare maggior spazio alle donne, agli omosessuali, ai travestiti, ai trans. Ma all'uomo normale, quando avrà il suo spazio? Meno male che non si son visti altri baci tra uomini.

    Report

    Rispondi

  • gulliver54

    15 Maggio 2012 - 14:02

    Prima di giudicare gli altri la casta vaticana dovrebbe guardare in casa propria dove, da tempi immemorabili, si perpretano le peggiori nefandezze. La "pedofilia clericale" e' un movimento sempre in espansione, tutelato e protetto da quei giudici che condannano il bacio gay.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog