Cerca

Il blitz a Milano

Sgomberata la Torre Galfa Pisapia si inchina a Macao

Critiche al sindaco sul web, ma lui risponde: "La prossima assemblea all'ex Ansaldo"

L'edificio di Ligresti sgomberato, ma scoppia subito la protesta su Twitter e Facebook: "Ridateci Macao". Assemblea in strada e richieste alla giunta
Lo sgombero della torre Galfa

 

La lunga giornata dopo lo sgombero della Torre Galfa si conclude con un incontro in mezzo a via Galvani, di fronte al grattacielo. Arriva anche il sindaco Giuliano Pisapia, che si dice favorevole a una nuova assemblea negli spazi dell'ex Ansaldo, in via Tortona.

Lo sgombero - L'immobile, di proprietà del gruppo Ligresti, era stato occupato abusivamente da un gruppo dei collettivi milanesi, che avevano dato vita a un'attività culturale chiamata “Macao”. La polizia e i carabinieri si sono presentati questa mattina dopo le 6.30 e le operazioni di sgombero si sono svolte senza tensioni. Alcuni ragazzi sono stati identificati, altri hanno abbandonato la torre senza i controlli delle forze dell'ordine. Il gruppo Ligresti aveva messo a disposizione un container per portare via gli oggetti degli occupanti, che però hanno rifiutato l'offerta, preferendo operare il trasloco con i propri mezzi. 

Il popolo di internet - La notizia dello sgombero di Macao è corsa subito sul web tramite diversi sociali network, e gli stessi occupanti hanno chiesto "aiuto" via twitter o facebook, mentre sempre su internet cresceva il tam tam dei sostenitori  che criticano fortemente lo sgombero. 

La protesta - Da stamattina centinaia di persone sono ai piedi dela torre Galfa: militanti, simpatizzanti, giornalisti e operatori tv mentre le forze dell'ordine, in parte in tenuta antisommossa, presidiano ogni angolo dell'edificio. In via Fara si è presentato anche Dario Fo, che nei giorni scorsi aveva partecipato anche a una affollata assemblea degli occupanti: il premio nobel ha criticato l'azione delle forze dell'ordine defindendo lo sgombero una provocazione, ma si è anche detto fiducioso che il Comune saprà offrire diversi spazi alternativi ai ragazzi per continuare la loro attività culturale. E' stato esaudito.

Apertura - Pisapia si è presentato ai giovani del gruppo Macao ricordando la grande festa dello scorso anno dopo le elezioni. "Quel giorno in piazza Duomo", ha detto, "vi avevo raccomandato di tirarmi per la giacchetta. Ecco, oggi lo avete fatto e io sono qui". Dopo aver assicurato che saranno trovati spazi per continuare l'iniziativa, il sindaco ha anche promesso di voler "continuare nel monitoraggio degli spazi che possono essere usufruibili".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antonioarezzo

    16 Maggio 2012 - 09:09

    a Milano ci soo 25.000 famiglie che aspettano una casa dal comune lo sai ??? pensa a loro coglione, questi una casa ce l'hanno, che ci restino chiusi dentro. la ex ansaldo ristrutturala e facci un bel po di appartamenti !!!!

    Report

    Rispondi

  • allianz

    15 Maggio 2012 - 14:02

    le czz***te che scrivono su Indymedia.Cè da sbellicarsi dalle risate.Quando verrà chiuso quel sito di M***DA?Pare che il peggio degli anni 70...non sia mai passato da quelle parti.E siamo nel 2012....

    Report

    Rispondi

blog