Cerca

Pagliacciate

Fini fa l'anti-politico
con i rimborsi degli altri

Fli alla Camera si astiene sulla legge per dimezzare i rimborsi. Ma quei soldi non gli spettano

La creatura politica del presidente della Camera non esisteva prima delle ultime elezioni: non ha dunque diritto a quel fiume di contributi pubblici.
Gianfranco Fini

Ieri alla Camera i partiti hanno votato il primo articolo della proposta di legge che dimezza i rimborsi elettorali (dopo aver bocciato in blocco l'emendamento che proponeva l'abrogazione totale del fiume di soldi pubblici). Ma Futuro e Libertà si è astenuto. Perché? Perché per i futuristi dimezzare i rimborsi è troppo poco. Bisognerebbe avere il coraggio di rinunciarci del tutto, spiegava infatti una indignata Chiara Moroni. Nota per il lettore: il Fli alle ultime elezioni non esisteva (lo "strappo" tra Gianfranco Fini e Silvio Berlusconi è infatti arrivato a legislatura ampiamente in corso), pertanto quei soldi (che Fini ora chiede di abolire) non li ha mai intascati. Troppo comodo fare gli anti-politici con i rimborsi elettorali degli altri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • romamaccio

    23 Maggio 2012 - 19:07

    Come possono gli Italiani avere fiducia nelle istituzioni quando le stesse proteggono un individuo del genere che è la vergogna stessa delle istituzioni?

    Report

    Rispondi

  • amb43

    23 Maggio 2012 - 19:07

    Attendo le sue dimissioni come aveva promesso ! FINI SEI FINITO INSIEME AL TUO PARTITO ........

    Report

    Rispondi

  • orconero

    23 Maggio 2012 - 18:06

    Questo e' il piu' infame inutile incapace cialtrone traditore che abbiamo in parlamento. E l'hanno piazzato a fare il presidente della camera, vedete come siamo ridotti.

    Report

    Rispondi

  • renogiovagnorio

    23 Maggio 2012 - 17:05

    Recita l'adagio popolare: la merda più la si gira, più puzza. Le sfortune dell'Italia derivano tutte da quest'uomo la cui ambizione è sfrenata e illimitata. Direttore Belpietro, penso di interpretare il pensiero di molti lettori di "Libero" e quindi Ti rivolgo un appello: CANCELLA DAL NOSTRO GIORNALE IL NOME DI QUESTO FIGURO CHE NON MERITA ALCUNA ATTENZIONE.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog