Cerca

Il rottamatore

Renzi: "Il Pd deve abbandonare
la cultura stalinista"

Il sindaco di Firenze contro Bersani: "Considera nemico numero uno l'amico che dissente"

Nuova bordata contro il segretario democratico dopo quelle che gli ha riservato il gruppo "amico", L'Espresso. Poi Renzi rilancia sulle primarie: "Qualcuno di noi ci sarà"
Matteo Renzi e Pier Luigi Bersani

Il sindaco di Firenze al segretario: "Stalinista"

Bombardare Bersani. Lo sport preferito a sinitra. Dopo i missili sganciati dal gruppo l'Espresso, dopo quelli di Beppe Grillo (che però dalla sinistra come da tutti i movimenti politici tende a smarcarsi), ecco il terra-aria di un altro teorico amico del segretario del Pd. "Sei uno stalinista". La firma in calce alla boutade è del rottamatore Matteo Renzi, il sindaco di Firenze, la serpe in seno dei democratici, il nemico nato e cresciuto in casa che non si è mai fatto scrupoli nel criticare la leadership della sinistra.

"Abbandonate la cultura stalinista" - Il primo cittadino del capoluogo toscano spiega: "Creco che i miei compagni di partito debbano abbandonare la cultura stalinista che considera nemico numero uno l'amico più vicino che dissetne". Renzi, aggiunge, che "comunque io dal Pd non me ne vado perché il Pd è anche casa mia". Bersani come il dittatore sovietico, insomma, secondo quanto dichiarato dal rottamatore al quotidiano Qn. E poi rincara rispolverando l'antico cavallo di battaglia, le primare, che "vanno fatte" e nelle quali "uno di noi giovani amministratori ci sarà: non è detto che sia io", ha chiosato.

Le primarie - In merito ad una sua eventuale candidatura alla premiership Renzi aggiunge che "il problema non riguarda me, ma le modalità con cui il Pd sceglierà il proprio leader. Dopo che per anni abbiamo fatto le primarie per decidere se un segretario di circolo doveva andare in bagno, ora diciamo che non servono più?. Non capisco - insiste -: vogliono buttare fuori quelli che vincono le elezioni, per tenere i parlamentari eletti con il porcellum che quando si candidano prendono solenni bocciature?".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • futuro libero

    25 Maggio 2012 - 11:11

    come programma hanno in testa solo: abbattere il nemico che intralcia in qualsiasi modo, nel 1992 eliminarono DC e PSI nel 2012 Lega e quasi PDL, anche se sembra finito il PDL non è sparito e questo brucia ai due gaglioffi, nel 2013 si elimina grillo così finalmente sperano di prendere il potere assoluto, così da sottomettere tutto il popolo con tasse spropositate e promesse fasulle che pur di mangiare un pezzo di pane tutti saranno costretti a inginocchiersi e baciare loro i piedi. Una speranza però ancora ce l'ho, nel 1994 arrivò Forza Italia con Berlusconi, nel 2013 chi arriverà a rompere le uova nel paniere del duo dittatoriale? Ecco perchè bersanov ha un pò di paura.

    Report

    Rispondi

  • acstar

    25 Maggio 2012 - 10:10

    Sono un fiorentino di destra, ma ti voto, e lo sanno pure i miei amici da sempre, se vinci le "primarie" che il "pelatino bolognese" non ti vuole far fare !Molti cominciano ad essere d'accordo con me: te ne convinco almeno una cinquantina del mio paese dove c'è il 65% di comunisti, da sempre !

    Report

    Rispondi

  • 654321

    25 Maggio 2012 - 10:10

    ...al compagno fai prima a metterglielo in culo che in testa!!Infatti i postanti infiltrati di Libero, facci caso sono tutti di stampo sovietico! Quando un Renzi li critica tutti muti,specialmente nella roccaforte della Toscana! Quanti e poi quanti compagnoni dovranno ingoiare rospacci amari? O lo faranno fuori,o il Renzi li ridicolizzera'! Nesun infiltrato postante lo difende!! Quindi sono proprio tutti sovietici!! Vogliono sempre la ragione, sanno tutto loro,sono tutti casti e puri, bravi bravissimi,danno del demente a tutti,solo loro sono letterati! Loro difensori del popolo e dei deboli....non aspettano altro che tu dimentichi una virgola per farti pesare la loro grandezza!! Figurati quelle zolle che li votano dopo cosa subiscono!! Non hanno la forza di reagire e questi li sovrastano per far i cazzi loro!In sostanza direi che :un popolo pecora,e' responsabile dell'insorgere di una dittatura!Nel 2012 ancora credono nel comunismo, quello dei compagni ricchi e di quelli fava! ciao

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    25 Maggio 2012 - 00:12

    Che t'hò a dire, cotesto Bersani l'è da eliminare!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog