Cerca

Sì all'arresto della giunta del Senato

Molotov al cancello della villa di Lusi
"Colpa della campagna di odio"

Molotov al cancello della villa di Lusi
"Colpa della campagna di odio"

Una sostanza incendiaria è stata  sparsa nella notte sul cancello e sul muro dell’abitazione del   senatore del Gruppo Misto, Luigi Lusi, a Genzano (Roma), provocando   danni materiali. “Siamo stati svegliati dai carabinieri e dai Vigili del Fuoco - racconta Lusi - mi hanno mostrato una lunghissima traccia di sostanza infiammabile che andava da una parte   all’altra del cancello della villa dove ancora abitiamo per pochi   giorni. Era sparsa sulla cabina dell’Enel: hanno divelto lo sportello   mettendo la sostanza nei fili che entrano nella mia abitazione”.

Campagna di odio “La sostanza -spiega ancora l’ex tesoriere della Margherita-   era sparsa su tutto il cancello e sul muro. I carabinieri hanno fatto   i rilievi e hanno trovato una tanica completamente bruciata che era   stata lasciata davanti al cancello. Noi in casa non ci siamo accorti di niente. Quando sono   uscito c'era ancora una fiammella accesa”.    Quanto ai motivi che possano spiegare l’accaduto, l’ex esponente  del Pd afferma: “Questa campagna di odio così violenta nei miei   confronti trova poi qualcuno che pensa di farsi giustizia da sè,   immaginando erroneamente di avere coperture di altro tipo. Mi sembra   che la campagna d’odio sia sotto gli occhi di tutti -rimarca Lusi- e   non è un caso che questo gesto arrivi stanotte dopo il voto della   Giunta e le dichiarazioni che ho letto da parte di qualcuno. Spero che  resti un terribile caso isolato, bisogna porre un freno alle follie   alle quali stiamo assistendo”

Coincidenze L'attentato incendiario arriva proprio la notte in cui la giunta del Senato dice sì all'arresto dell'ex tesoriere della Margherita E quando si è diffusa la notizia, di cui dà conto Franco Bechis su Libero in edicola oggi di una chiavetta Usb consegnata ai magistrati dalla segretaria di Lusi, Francesca Fiore. Lì sono annotati tutti i passaggi di denaro fra la Margherita e alcuni suoi leader mentre altri non hanno visto un centesimo. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luannam

    15 Giugno 2012 - 06:06

    E' dalla prima tangentopoli che aspettiamo che giustizia (si fa per dire) sia fatta e che tutti paghino per le prorie scelte equamente

    Report

    Rispondi

  • perfido

    14 Giugno 2012 - 09:09

    Che io ricordo, era D'Alema che lanciava, -a far tempo- bottiglie molotov. Però, Lei non dica niente che glielo riferito io. Purtroppo, è così, non solo gli dai i quattrini o soldoni a questi politici, devi anche tacere, altrimenti ti "avvertono" e, non con un "avviso di garanzia", ma col fuoco. Saluti.

    Report

    Rispondi

  • Daniele10542

    13 Giugno 2012 - 22:10

    Alla fine vedrete che pagherà ( si fa x dire ) solo Lusi, gli altri ladroni se la caveranno a buon mercato come sempre, brutti magnacci, bastardi, zozzi,

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    13 Giugno 2012 - 18:06

    Cianno non parlava di te,parlava di quelli che sono rimasti a lavorare e a pagare le tasse in Italia,quelli che senza tante menate sui club esclusivi o sulle savane si fanno il culo tutti giorni!Tu sei una via di mezzo tra un frocio boccalone e un fanfarone! Lo sapevi che gli scimpanzé hanno la mania di incularsi i turisti che vanno da soli per la savana? Prima catturano il povero cucco,si passano uno alla volta il suo culo e poi se lo magnano!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog