Cerca

Parla un poliziotto

La scorta? Chi la usa per l'amante e chi per andare dal parrucchiere

La scorta? Chi la usa per l'amante e chi per andare dal parrucchiere

"La senatrice Anna Finocchiaro? Una vera signora, non è tra quelle che se ne approfittano. Se poi i colleghi, per gentilezza, le portano i pacchi e il carrello della spesa, sono loro a sbagliare perché è contro il regolamento". Dopo il caso delle foto della senatrice che faceva spingere il carrello dell'Ikea alla scorta, il settimanale Chi ha intervistato un poliziotto che da trent'anni si occupa di scortare politici, magistrati e personalità a rischio. Ne ha viste di tutti i colori e, per questo, si sente di assolvere la Finocchiario. Dice. "C'è chi ti fa aspettare ore e se ne frega di avvertirti quando non ha bisogno tutto il pomeriggio, chi si fa portare dall'amante e ti chiede di aspettare fuori, chi ti costringe ad accompagnare i figli a scuola quando la regola impone di far salire sulla macchina solo lo scortato. Ma c'è anche chi dice che va a dormire e poi esce da un'altra porta per farsi i fatti suoi". Quando il giornalista gli chiede chi ha bisogno davvero della scorta, lui risponde: "Il presidente della Repubblica e del Consiglio, i ministri del Lavoro, dell'Interno, della Difesa e della Giustizia. Poi i magistrati a rischio. I sindaci in prima linea. E poi c'è l'hanno i parlamentari Rizzi e Scilipoti". Il poliziotto parla di Daniela Santanchè che" ha messo a disposizione la sua auto". I più indisciplinati sono Fabio Granata di Fli 2ti fa aspettare anche otto ore senza avvertirti", come Leoluca Orlando, un ritardatario cronico. Ma, dice a Chi, la peggiore è Maria Grazia Laganà, del Pd, la vedova Fortugno. Lei ha ben cinque uomini di scorta anche a Roma, ma mentre in Calabria vengono armati fino ai denti qui se li porta solo a fare shopping e dal parrucchiere. Tiziano Treu è uno che esce senza dire nulla alla scorta"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Maculani

    14 Giugno 2012 - 13:01

    Per chi non lo sapesse in rapporto alle persone facenti parte dello stato e non solo, siamo quello che spende molto di più per questo genere di "servizio". Viene da sè, che, anche qua, qualcosa non torna.....Questi sono i veri tagli alla spesa che, uniti ad altri costi legati a pseudo dirigenti statali che percepiscono cifre semplicemente incredibili, darebbero un serio contributo al risanamente delle casse dello Stato. Ma se mai si inzia, mai si finisce e, oggi, la colpa è solo ed unicamente del Governo Monti.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    14 Giugno 2012 - 09:09

    è già stato chiarito, con comunicazioni u fficiali e depositate, che la persona che spinge il carrello nonè un poliziotto e nemmeno un dipendente di qualsivoglia Ente dello Stato; la Finocchiaro aveva già da anni fatto richiesta scritta che le venisse tolta la scorta. Che poi le scorte si debbano rivedere è assolutamente necessario, infatti, proprio oggi c'è il comunicato del Governo

    Report

    Rispondi

  • antari

    13 Giugno 2012 - 22:10

    ...

    Report

    Rispondi

  • silvano45

    13 Giugno 2012 - 21:09

    tagliano le pensioni mettono i tiket e si fanno i camerieri a spese nostre ma quali scorte al massimo possono prendere se vanno in giro da soli qualche vaffa meritato sono veramente delle merdaccie come diceva fantozzi e rigor mortis che fa ma vada...........

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog