Cerca

Le misure

Scorte e dipendenti pubblici
I primi tagli da 5 miliardi

Scorte e dipendenti pubblici
I primi tagli da 5 miliardi

 

Un decreto da 4-5 miliardi di euro perima del Consiglio europeo di fine mese. Tutti tagli selezionati con il metodo della spending review cui sta lavorando l'esecutivo. Ecco dove si intende tagliare: solo chi avrà davvero necessità di essere protetto sarà scortato. E' la linea adottata da Enrico Bondi: in Italia le persone sottoposte a tuterla sono 550 ad esse sono dedicate duemila uomini delle forze dell'ordine. Nel mirino ci sono anche le auto blu: già nei primi mesi dell'anno l'intero parco auto delle amministrazioni pubbliche ha registrato una riuazione di 1.117 vetture, come saldo tra 836 nuovi contrattui e 2013 cessazioni o dismissioni. La scure di abbattera anche su tre dipartimenti del ministero degli Interni sul partco auto e sulle spese enegetiche degli edifici della polizia. Inoltre le sedi territoriali di Vigili del Fioco verranno trasferite in immobili demaniali e sarò istituita una centrale unica per gli acquisti. I risparmi ammontano a circa 200 milioni. Pronte anche le proposte del ministro della Giustizia SEverino che si propone di risparmiare 76 milioni attraverso il taglio di 36 piccoli tribunali di provincia e 37 procure. Prevista anche l'eliminazione di tutte le 220 sezioni distaccate esistenti. 

Pubblici dipendenti Esistono due piani per alleggerire la platea dei dipendenti pubblici. Il primo riguarda il prepensionamento degli statali che verrebbero rottamati al compimento del sessantesimo anno di età. Come scrive Repubblica, entrerebbero in una specie di cassa integrazione nella quale avrebbero diritto all'ottanta per cento dellos tipendio fino al raggiungimento dei requisiti per il prepensionamento. Il piano alternativo riserverebbe la misura solo ai dirigenti pubblici, sarebbero collocati nella conduizione di esubero solo al compimento dei 42 anni di contributi. Per i dirigenti dello Stato si profila ancheil rischio di un tetto alla retribuzione. Previsti interventi anche sulla sanità, suglie enti locali per un totale di 5 miliardi di euro. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aldo55

    15 Giugno 2012 - 10:10

    Mister Tassatore Monti regala 19 miliardi alle banche spagnole, non ai cittadini, alle banche cioè a chi ha cusato la crisi. Il governo spagnolo dice subito niente austerità e infatti non vengono toccati ne dipendenti pubblici, ne dipendenti privati ne pensionati. In Italia per la gloria di mister Monti invece si tagliano stipendi e risorse sempre ai più deboli che già sono i meno pagati d'Europa. NON VOTERO' ANCORA PDL! CREDEVO CHE FOSSE DALLA PARTE DEI CITTADINI, MI RENDO CONTO CHE ANCHE IL PDL E' DALLA PARTE DELLA CASTA! VAI GRILLO, VAI AVANTI COSI!

    Report

    Rispondi

  • encol

    15 Giugno 2012 - 07:07

    UNA TONNELLATA DI LETAME A PIAZZA MONTECITORIO non meritano altro

    Report

    Rispondi

  • encol

    15 Giugno 2012 - 06:06

    Chi non ha provato SCHIFO nel leggere e vedere la finocchiaro, autentica boriosa cafona, con lacchè al seguito fare shopping? Questo è un esempio apparso sui giornali, bene moltiplicatelo per 1000 perchè tutti si comportano allo stesso modo fanno i cafoni con i soldi di chi li suda. Non sono solo ladri, fannulloni e incapaci ma pure poco furbi.

    Report

    Rispondi

  • uldebass

    14 Giugno 2012 - 22:10

    la Germania ha portato l'est a livello dell'ovest in neanche 15 anni, ha tagliato 700mila posti pubblici dal 2002 al 2007 e ha abbassato le tasse, ha piena occupazione, un operaio guadagna mediamente 1800 euro e partecipa agli utili dell'azienda, non ha l'art.18, ha autostrade gratis, ha una società multietnica, l'energia costa neanche la metà che in itaGlia, ha una politica che costa un sesto della nostra... quando vi dicono il capitalismo non funziona, l'euro non funziona, andate a vedere cosa ne pensano i tedeschi... SVEGLIA! magari avessimo una Merkel qui da noi...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog