Cerca

Le scalata al Colle

Antonio l'Americano
per il dopo-Napolitano

L'ex segretario radicale Giovanni Negri lancia il comitato elettorale per portare tra un anno al Quirinale l'ex ministro della Difesa

Antonio l'Americano
per il dopo-Napolitano

Il logo è già pronto: sopra, in verde, «Quirinale 2013»; sotto, in rosso, «Antonio Martino presidente». All’americana. «Del resto sarebbe ora che in questa Europa germanizzata iniziasse a spirare un po’ di vento atlantico. Di Washington, di Londra. Ma non solo: anche di Praga, perché no? Basta che sia un vento nuovo», sospira Giovanni Negri, un passato da segretario radicale e da deputato (nella decima legislatura), un presente da imprenditore vinicolo di successo e, per i prossimi dodici mesi, un futuro da regista del comitato elettorale per l’elezione di Martino, l’ex ministro dei governi Berlusconi e attuale deputato del Pdl, alla presidenza della Repubblica. Ecco, così, tredici anni dopo la battaglia per portare Emma Bonino al Colle, l’idea di organizzare la «resistenza» intorno a Martino.

Leggi l'articolo integrale di Tommaso Montesano
su Libero in edicola oggi 15 giugno

roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    21 Gennaio 2015 - 21:09

    L'0idea éP pazza, esce proprio dal cervello dei pazzi. Ma non andrà lontano: è un regalo di circostanza ben sapendo che si ferma lì.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    15 Giugno 2012 - 16:04

    meno male che Berlusconi ci avverte: perdiamo un punto al giorno. Così per le politiche saremo ai numeri negativi.

    Report

    Rispondi

  • gioch

    15 Giugno 2012 - 12:12

    Giovanni Negri mi fa propendere per un prossimo voto ai Radicali.Bravo! A Marino 43 che si scandalizza perchè non c'è stata dissociazione dai fatti riguardanti il padre;Scalfaro e Napolitano,per fatti loro riguardanti,Le andavano e Le vanno a genio?Può anche non rispondere,ma si scrolli di dosso questi pregiudizi,altrimenti continueremo a festeggiare il 25 Aprile solo come festa partigiana e non Italiana.

    Report

    Rispondi

  • marino43

    15 Giugno 2012 - 12:12

    Ma questo non è il Martino figlio proprio di quel Martino che mise il veto di èrocessare i nazisti che fecero il massacro a Sant'Anna di Stazzema e il cui fascicolo venne poi trovato nel famoso (ma pochi se lo ricordano soprattutto gli italioti!!) armadio della vergogna? Il 10 ottobre 1956 l'allora ministro degli Esteri Gaetano Martino aveva dichiarato che indagini del genere sarebbero servite solo "a incoraggiare le critiche nei confronti del comportamento dei militari tedeschi" e a rafforzare nella Repubblica federale "la resistenza interna contro l'ingresso del paese della Nato". Così, quei documenti rimasero in un angolo per decenni.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog