Cerca

La resa dei conti

Cacciati gli hacker anti-Grillo
Chi tocca Beppe muore

Anonymus ha mandato via i responsabili dell'attacco al sito del Movimento Cinque Stelle

Cacciati gli hacker anti-Grillo
Chi tocca Beppe muore

La vendetta è arrivata nel giro di una settimana: Anonymus Italia, cioè la community italiani che fa capo al movimento hacker più famoso del mondo ha criticato i responsabili dell'attacco contro il sito di Beppe Grillo rimasto fuori uso per oltre dieci ore. L'aspetto paradossale di questa vicenda è che il leader del Movimento cinque stelle si era rivolto proprio ad Anonymus per cercare di uscire dal black out ma poi ha scoperto che il blog ufficiale rivendicava l'attacco: "Sei un populista senza arte né parte per questo abbiamo decido di darti un po' della nostra attenzione". La resa dei conti è arrivata ieri: Anonymuis ha cacciato i responsabili dell'attacco contro il sito di Grillo. Della serie: chi tocca Beppe muore...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • boss1

    boss1

    16 Giugno 2012 - 18:06

    vedremo al momento della verità se gli italioti sono veramente italioti o si ricorderanno di esere italiani.

    Report

    Rispondi

  • samuel80

    16 Giugno 2012 - 14:02

    e quando verranno presi a calci in cu***o questi rompico***ni anonimati? O a loro tutto è permesso? E in nome di che cosa poi?

    Report

    Rispondi

  • maverick100

    16 Giugno 2012 - 14:02

    Da quando libero è diventato un fan di anonymous? 3 fessacchiotti hanno attaccato il blog di grillo con un banalissimo Ddos con una rivendicazione insensata e scritta davvero male ed in piu' violando "le regole etiche" del gruppo. Una vicenda imbarazzante

    Report

    Rispondi

blog