Cerca

L'appello

No al voto segreto su Lusi:
onorevoli, metteteci la faccia

Cari Senatori, sulla richiesta d'arresto è meglio decidere alla luce del sole. Così si eviterebbe l'ennesimo tira e molla tra partiti.  Pietro Senaldi elenca i cinque motivi per cui il voto non deve essere segreto
Luigi Luisi

L'ex tesoriere della Margherita

Oggi, mercoledì 20 giugno, il Senato voterà sull'arresto di Luigi Lusi. L'appello di Libero, quotidiano garantista, è però che il voto sull'ex tesoriere della Margherita di Francesco Rutelli non sia segreto: sulla richiesta d'appello è meglio decidere alla luce del sole, così si eviterebbe anche l'ennesimo tira e molla tra i partiti. Il vicedirettore di Libero, in video e sul quotidiano in edicola oggi, sottolinea i cinque motivi per i quali il voto non deve essere segreto. Il primo, il "nobile valore" del voto segreto "è stato troppe volte usato come paravento per mercanteggiamenti". Il secondo, "l'opinione pubblica non dev'essere neanche sfiorata dal sospetto che dietro la protezione del segreto, qualcuno, magari sotto minaccia di ricatto, voti contrariamente a quanto detto e fatto. Il terzo, "le votazioni (...) sull'arresto dei parlamentari hanno dato origine a spettacoli raccapriccianti, coi partiti che si accusavano reciprocamente di coprire i furfanti": uno spettacolo da evitare. Quarto, "se i partiti vogliono salvarsi, i partiti non devono perdere occasione per dare ogni tipo di segnale di discontinuità", compreso quello di non ricorrere al voto segreto. Quinto, la materia: "Parliamo di rimborsi elettorali, ovverosia soldi dei contribuenti", sottolinea Senaldi.

 

Leggi il commento integrale di Pietro Senaldi su Libero in edicola oggi, mercoledì 20 giugno

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sfeno

    20 Giugno 2012 - 16:04

    cercheranno di salvarlo in tutte le maniere altrimenti sono in pericolo altri personaggi e poi in prigione ci vanno solo i rubagalline

    Report

    Rispondi

  • thorglobal

    20 Giugno 2012 - 15:03

    A me ,francamente,questi politici mi stanno sulle scatole.

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    20 Giugno 2012 - 13:01

    sono senza vergogna ..... e poi si chiedono come mai il consenso a Grillo!

    Report

    Rispondi

  • gianfranco199

    20 Giugno 2012 - 10:10

    è un male endemico il nostro.Siamo latini, alla stregua di greci e spagnoli , l'essere corrotti è nel ns. dna.Se non andiamo a cacciarli, noi, con i forconi,personaggi delinquenziali come cosentino,previti,dell'utri,tedesco ,lusi ect. resteranno al loro posto.D'altronde siamo stati l'unico paese al mondo, governato per anni,da un delinquente,plurindagato e pluriprescritto.Tutto torna...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog