Cerca

Il documento

Gli ex An del Pdl ci riprovano
Vogliono fondare un altro partito

In cinquanta firmano per rifare Alleanza nazionale insieme agli scontenti di Fli

Gli ex An del Pdl ci riprovano
Vogliono fondare un altro partito

È sera, a villa Pamphili, polmone verde di Roma, quando inizia a prendere forma la «cosa nera». Gli ex An del Pdl si sono dati appuntamento in un hotel per spiegare ai quadri locali del partito, tendenza post-missina, cosa sta succedendo e cosa abbiano in mente. Il discorso è questo: si punta sulla leadership di Alfano e si crede ancora nel Pdl; ma se Berlusconi dovesse inventarsi un partito nuovo, gli ex An non vogliono farsi prendere in contropiede: in caso di predellino bis, avranno già pronti nome, organizzazione e ramificazione territoriale per fondare un nuovo partito di destra. Che, ci tengono, non sarà la riedizione di Alleanza nazionale, ma una roba nuova: con innesti da Forza Italia, Lega, Fli e un potenziale elettorale del 10 percento. 

Altre iniziative, ma di diverso segno, sono quelle dei deputati Pdl Simone Crolla e Francesco Colucci. Il primo ha convocato ieri una  riunione con  cento tra amministratori delegati, manager e professionisti per ricucire per le categorie deluse. Mentre domani Colucci  riunirà a Roma «Noi riformatori azzurri» per trasformarla da associazione in movimento politico. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • acstar

    23 Giugno 2012 - 09:09

    La cosa potrebbe essere interessante, ma , ovviamente, niente Fini neppure di "striscio" ! Bisogna ricordarsi però che una forte, fortissima opposizione potrebbe , alla lunga, avere qualche "voce in capitolo" ma SOLO se fà politica di DESTRA! Ma come la mettiamo con le "facce" che ci sono ora ?

    Report

    Rispondi

  • Beppe.demilio

    23 Giugno 2012 - 05:05

    Quello che Berlusconi e Fini hanno fatto di male lo paghiamo tutti noi perchè una Italia senza una destra forte andrebbe indietro di decenni! Bersani e compagni non hanno fatto altro che creare cooperative,precarietà in cambio di voti,e regalato miliardi agli imprenditori per chiudere le aziende in Italia. Che dire poi dell'immigrazione voluta dalla sinistra? Il tutto con la complicità dei sindacati! Oggi in Italia la destra non esiste più! Una nuova destra con volti nuovi e tanti giovani è sicuramente la sola possibilità per fermare una sinistra sempre più sinistrata senza idee e molto clientelismo.

    Report

    Rispondi

  • giomarga

    22 Giugno 2012 - 20:08

    Ma questi fenomeni non hanno ancora capito che se non era per Berlusconi sarebbero ancora confinati in sacrestia e al massimo potevano fare i chierichetti. Con Fini sparirebbero come sparirà Lui, credo che Almirante sia stia ancora rigirando nella tomba per averlo covato.

    Report

    Rispondi

  • cantagallo

    22 Giugno 2012 - 19:07

    Perchè non avete pubblicato il mio commento? Ci tenevo tanto.Comunque grazie lo stesso.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog