Cerca

Il sondaggio del Tg di La7

Grillo al 17%: primo crollo dalle amministrative. E il Pdl cresce e lo scavalca

Grillo al 17%: primo crollo dalle amministrative. E il Pdl cresce e lo scavalca
Dall'effetto Parma all'effetto boomerang: anche Beppe Grillo assaggia l'amaro sapore della "crisi elettorale", sia pure non all'urna ma nei sondaggi. Dopo settimane di crescita costante e in apparenza incontenibile, il Movimento 5 Stelle si arresta e abbandona la soglia del 20% che ne avevano fatto addirittura il secondo partito d'Italia. Secondo il tradizionale sondaggio del Tg di La7, infatti, il M5S cala al 17,3%, -2,1% rispetto a una settimana fa. Risultato ancora notevole, certo, ma non sufficiente a farlo restare al secondo posto visto che da dietro torna prepotentemente il Pdl, che in 7 giorni guadagna l'1,4% passando da 18,7% al 20,1. I motivi? Semplici: da un lato la minore esposizione mediatica per Grillo e grillini, dall'altro la (ri)discesa in campo di Silvio Berlusconi.

Delusioni e palloni - Ci sarebbe proprio la tv, tanto odiata da Grillo, dietro l'exploit e la successiva crisi del Movimento. A maggio, con la vittoria di Federico Pizzarrotti alle comunali di Parma, i 5 Stelle lasciavano il limbo (relativo) del web e conquistavano la più nazionalpopolare televisione. Talk show, approfondimenti, servizi, ospitate. E si sa, il piccolo schermo (insieme ai titoloni sui giornali) è l'ideale per conquistare il grosso dei delusi. Poi, però, la giunta di Parma non è ancora arrivata. E il Movimento pare un partito come tutti gli altri, alle prese con poltrone, giochi di potere, incertezze. Non è ancora Casta, ma di certo il laboratorio politico grillino stenta a decollare. Questa prima delusione, abbinata alla sovraesposizione data agli Europei di calcio 2012, spiega il calo dei favori del M5S. 
Silvio traina - Con Grillo e i suoi momentaneamente muti, si è ripreso la scena il Cavaliere. Berlusconi e l'euro, Berlusconi e il Quirinale, Berlusconi e il ministero dell'Economia. Sia quel che sia, l'ex premier è tornato da protagonista della politica attiva, altro che padre fondatore del Pdl. E gli azzurri ne guadagnano a differenza del Pd, sostanzialmente al palo (-0,1%, da 24,9 a 24,8%). Sale l'Idv di Di Pietro (quasi che abbia rubato voti a Grillo, +0,8% al 7,1%) e cala Sel di Nichi Vendola (5,5%, -0,1%). E mentre i padani attendono la Lega di Maroni (al 4,9%, +0,1%), è Mario Monti a respirare: fiducia al 45%, +2%, frutto del fortunato vertice europeo. Ma gli astensionisti salgono: 34,5%, segno che Grillo e gli antipolitici possono ancora attingere ad un ampio serbatoio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Renatino-DePedis

    04 Luglio 2012 - 12:12

    e per fortuna, silvietto diceva che andava tutto bene, che non c'era crisi. pensa che la manovra economica più pesante fatta in questo paese dal centro destra non ha prodotto un tubo di risultati. poi siete talmente indottrinati che non vi accorgete neanche delle tasse che il nano ci ha messo. scusami compagno, effettivamente tu sei una persona assolutamente credibile e autorevole. assoluzione per prescrizione dicevi e pensavi, pensa che personcina intelligente sei. ciao compagno, hai cominciato a imparare l'internazionale? a quando la tessera del pidi?

    Report

    Rispondi

  • ramon57

    04 Luglio 2012 - 00:12

    Grillo non ha storia politica? non ha un progetto? E' solo un comico? Bene: allora continuate a disperdere voti di qua e di la e vedrete che rimarranno sempre i soliti porci a ingozzarsi con i vostri soldi. Se non avete capito che Grillo è l'unica arma che gli Italiani hanno per disinfestare questo paese, vuol dire che non avete ancora capito un c....

    Report

    Rispondi

  • sarame

    03 Luglio 2012 - 21:09

    sig Bellanto ho notato la sua grandissima educazione beh!comunque la rassicuro è l'esatto sentimento che ispirano i suoi kompagni che vota . con la differenza che dalle sue parti ci sono non solo (troie ) ma anche finocchi . SU non se la prenda le ho risposto con la sua stessa educazione .

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    03 Luglio 2012 - 21:09

    Ma quando incomincerai a saper scrivere?Non si dice troia di borgata,ma satanik di borgata.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog