Cerca

'O presidente

De Laurentiis, rissa coi cronisti: "Cafoni, vi metto le mani addosso"

Piazzata del patron del Napoli ai giornalisti: "Vi interessa solo dei soldi e così i prezzi dei calciatori salgono..."

De Laurentiis, rissa coi cronisti: "Cafoni, vi metto le mani addosso"

Il fumantino Aurelio De Laurentiis fa un altro show. Il presidente del Napoli, celebre per alcune piazzate con tanto di fuga in motorino dalla sede della Lega subito dopo il sorteggio del calendario questa volta se la prende con i giornalisti, presi a male parole. La colpa è una domanda sul futuro di Edinson Cavani (dato per vicino alla Juventus) fatta da un cronista prima dell'assemblea di Lega. Una pazziata, visto che De Laurentiis scatta come una molla e attacca: "I giornalisti sportivi sono dei cafoni, perché sono interessati solo ai soldi". Alle timide proteste dei giornalisti presenti 'o presidente dà in escandescenza: "Mi permetto, mi permetto e se è il caso vi metto anche le mani addosso se continua così - aggiunge con fare minaccioso, alzando la voce -. Non si può parlare nella vita solo di soldi. Noi, nel cinema, siamo dei gran signori perché non sentirete mai parlare di quanto guadagnano Brad Pitt o Angelina Jolie. Non si dirà mai quanto sarà il loro contratto mentre a voi interessa soltanto sapere quanto guadagna un calciatore. Tutto questo - conclude prima di voltarsi e andarsene - non fa che alzare i costi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marystip

    04 Luglio 2012 - 19:07

    Un cafone di Napoli.

    Report

    Rispondi

blog