Cerca

La finezza del comico a 5 stelle

Grillo: "La spending review è una presa per il c..."

Poi lancia la rivolta fiscale: "Nessun giovane andrà in pensione. Perché allora devono pagare i contributi?"

Sul blog: "Il Paese si è rotto i c... di una massa di incapaci che si riempie la bocca di parole senza significato"
Beppe Grillo

 

"Cari parlamentari, cari membri del governo, caro Fini, voi siete responsabili della deriva sociale che può fare esplodere l’Italia", inizia così il suo ultimo post sul blog Beppe Grillo. Che poi aggiunge, andandoci giù come al solito molto: "Il paese si è rotto i c... di una massa di incapaci che ha accumulato duemila miliardi di debito e che si riempie la bocca di parole senza significato come 'spending review', un inglese che ammanta di prestigio la solita presa per il culo. In quell'aula, la Camera dei deputati, ridotta al rango di un postribolo, tutti prendono o prenderanno un vitalizio da parlamentare, quasi tutti una pensione d’oro, quasi tutti più pensioni. E’ necessario un censimento, nome per nome di ogni parlamentare, di ogni appartenente alle istituzioni, con la sua pensione percepita". 

"Perché pagare i contributi?" - "Questa gente - prosegue ancora Grillo sul blog - non capisce che sta ballando su un vulcano. Loro, i salvati, gli altri, gli italiani, i sommersi. Nessun giovane andrà più in pensione in questo Paese, perché allora, deve pagare i contributi? Per garantire la pensione di 32.000 euro al mese ad Amato? Se questo non è uno scandalo cosa lo è?  Questa classe politica grassa e impunita ha bocciato un emendamento per portare le pensioni d’oro a un minimo di 6.000 euro netti al mese e, se cumulate con altri trattamenti pensionistici, a 10.000".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nehopienele

    05 Luglio 2012 - 17:05

    In autunno nessuna pieta' !! Via tutti in modo amichevole o non : restituite tutto in modo retroattivo, o ghigliottina ! E si ricomincia da capo ! (non e' la prima volta)

    Report

    Rispondi

  • ticchitacchi

    05 Luglio 2012 - 09:09

    L'unico che ha il coraggio di dire le cose che pensiamo e che forse riuscirà a cambiare le cose. Diamogli una chances e facciamo salire il suo movimento al governo. A casa i vecchi matusa, corrotti e nullafacenti!

    Report

    Rispondi

  • contenextus

    05 Luglio 2012 - 08:08

    Chi innesca una rivolta fiscale e contributiva,affamando il mostro pubblico,stravince le prossime elezioni.

    Report

    Rispondi

  • dplucia

    05 Luglio 2012 - 08:08

    Grillo parla da incompetente! Se i lavoratori e i giovani, quei pochi che lavorano, non dovessero pagare le trattenute pensionistiche, le pensioni sia quelle alte che minime non potrebbero essere erogate. Bisognerebbe diminuire di molto le pensioni alte; il tetto massimo dovrebbe aggirarsi sui 4000Euro e quindi gli stipendi. Ci pensate il Presidente della Repubblica che prende non più di 4000 Euro. Ma per far questo in Italia non ci vuole Grillo, ma un novello "Baffone"e la sua CEKA!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog