Cerca

La Berlino del rigore

L'ultimo diktat della Merkel:
"Volete aiuti? Cedete sovranità"

Poi tira fuori l'orgoglio: "Sconfitta al vertice di Bruxelles? Balle". Quindi insiste: "In Europa serve più rigore"

Angela Merkel

 

Dopo aver piegato la testa al vertice di Bruxelles del 28 giugno e il primo ok al fondo salva Stati, Angela Merkel torna a puntare i piedi. Ecco l'ultimo diktat della cancelliera: "Nessuna solidarietà senza controllo". La Germania, ha spiegato in un'intervista concessa alla tv ZDF, non mollerà nulla sul meccanismo salva spread. La Merkel è netta: "Qualunque tentativo di dire 'siamo solidali ma senza controllare nulla, senza alcuna contropartita', non avrà alcuna possibilità con me o con la Germania". Il discorso di Angela è semplice: chi vuole usufruire degli aiuti del fondo salva Stati e dell'acquisto dei titoli di Stato dovrà cedere sovranità nazionale, pena il "nein" della Germania. Merkel ha poi sottolineato che "se si ha una moneta comune questo significa, naturalmente, che oltre ai vantaggi ci sono degli obblighi e che le decisioni politiche di ogni singolo membro hanno effetto sugli altri Paesi".

"Più rigore" - La Cancelliera è poi tornata a insistere sul rigore: "Dobbiamo avere un'Europa più impegnata sul rigore". E ancora: "Si deve dare alle istituzioni europee più potere di agire contro chi non rispetta le regole. Un controllo che sia vincolante e che non permetta di violare facilmente le regole che ci siamo imposte". La Merkel ha comunque riconosciuto che "nell'ultimo mese si è fatto di più che negli ultimi anni, ma tuttavia molto altro deve essere fatto.

"Mai sconfitta" - La Merkel ha poi dichiarato con orgoglio che le interpretazioni secondo cui all'ultimo vertice Ue sarebbe uscita sconfitta "non trovano conferma nei fatti". Quindi ha ribadito che l'impegno di Berlino per salvare la moneta unica non potrà essere illimitato: "Le forze della Germania non sono infinite e noi come l'Europa affrontiamo una competizione mondiale che dobbiamo vincere per mantenere il nostro benessere. Questo è ciò che mi guida e per questo, si debbono cambiare alcune cose, anche con durezza, in Europa".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Phidry Hiellie

    18 Luglio 2012 - 21:09

    .....nonostante le sofferenze inflitte da El kolonnellos montez, persona interposta alla Merkel, penso ke quest'ultima habbia ragione, perchè la Germania, prima della classe, deve deve sprecare risorse per salvare uno stato banana come il nostro? Basti guardare la politika, è vomitevole, inguardabile, immorale, vergognosa, fanno bene i Tedeschi, loro il benessere se lo sono sudati lavorando serio e duro, con una classe politika seria e onesta, al contrario di noi. Abbiamo un debito pubblico ke non pagheremo mai, il default è una questione di tempo. Gli 80.000.0000.000 di euros che dobbiamo sottrarre dalla nostra economia per i soli interessi tutti gli anni, sono una somma astronomika, prima o poi dichiareremo la banca rotta. Sono soldi sottratti al nostro ben'essere, alle scuole, ospedali infrastrutture!!

    Report

    Rispondi

  • betzero

    17 Luglio 2012 - 01:01

    E' sempre così, alla vigilia di ogni incontro Merkel fa dichiarazioni per far salire lo spread e mettersi in una situazione di forza e centralità. Questa volta oltre al piano economico ha fatto dichiarazioni di ostilità anche sul piano politico (usando Berlusconi, che aveva fatto dichiarazioni di circostanza e non aveva affatto parlato di rapporti recenti) nella speranza di isolarci anche con Francia, Spagna ecc.. Sarà bene cominciare a fare un fondo immobiliare del Ministero del Tesoro e, appena usciti dall'euro, fargli concedere dalla Banca D'Italia un mutuo trentennale di 1250 mld al tasso dell' 1% per comprare tutti gli immobili publici Italiani (Comuni, Prefetture, Commissariati ecc.) e con gli affitti pagare il mutuo. Insegnamo alla Merkel come ci si sfila dagli strozzini!!

    Report

    Rispondi

  • mariogi

    16 Luglio 2012 - 21:09

    A volte ritornano i peggiori incubi, la germania con la sua prepotenza esprime il peggio che si possa con la culona, è da sempre che fanno guerre, assassinano milioni di innocenti "con la loro superiorità di stronzi assassini" e oggi riprovano con l'economia...cari italiani, cari europei, cari americani, vi rendete conto che è tornato di nuovo un grande pericolo che si combatte a colpi di spreed? Vi rendete conto che ciò fa comodo solo ai figli dei nazisti? Mandiamoli a quel paese e caro Monti smettila di sviolinare la più grande stronza che ci sia sul panorama mondiale!!!

    Report

    Rispondi

  • OIGRESINOR

    16 Luglio 2012 - 19:07

    Il problema e l'assillo quotidiano dell'Italia e degli Italiani e' il bunga bunga..il resto non importa ...non importa se lo svenditore di professione Prodi ci ha regalati ai tedeschi, non importa se questi -assieme alla Francia -fanno il bello e cattivo tempo e comandano loro. Il 3% sforato ? Non importa. La Germania riunificata?Non importa.Airbus finanziato? Non importa...allora cosa rompono le 00? Solo se fa comodo a loro..non va bene questo per cui e' giusto che il banco salti e tutti a casa...inclusa la Merkel. SOno degli idioti. Un aereo non puo' atterrare in 1 minuto da 30,000 piedi a 0. Il debito pubblico, i tagli, tutto il casino dei debiti incluso la creazione di una vera banca centrale non si fanno in 5 minuti...e la Germania se vuole l'unione giustamente deve far pesare la sua autorita' MA ALLA PARI DEGLI ALTRI e deve SOPPORTARE alla pari degli altri sacrifici e casini se vuole,appunto l'Europa e l'unione Europea che volevano i padri fondatori, non un impero Germanocentrico

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog