Cerca

Sepp vuota il sacco

Blatter, bomba sulla Germania: "Comprò il Mondiale 2006"

Intervista choc del presidente della Fifa: "Nel 2000 un delegato si alzò e abbandonò la sala. Così vinsero i tedeschi...". Corruzione? "Non presumo, io constato"

L'imbarazzo di Beckenbauer: "Allusioni incomprensibili". Eppure spuntano nomi e cognomi. Per esempio, quello dell'ex cancelliere Schroeder...
Joseph Blatter

 

La Germania avrebbe comprato l'assegnazione del campionato mondiale di calcio nel 2006, quelli vinti sul campo dall'Italia. Lo sostiene in un’intervista al quotidiano svizzero Sonntags Blick il presidente della Fifa, Sepp Blatter, scatenando la reazione indignata del Dfb, la Federcalcio tedesca. "Mondiali comprati... mi ricordo l’assegnazione per il 2006 - dichiara ad un certo punto Blatter -, quando all’ultimo momento qualcuno lasciò la sala, così invece di una votazione 10 a 10 si ebbe un 10 a 9 in favore della Germania". Alla domanda se presuma che i tedeschi abbiamo comprato l’assegnazione del mondiale vinto poi dall’Italia, il presidente della Fifa risponde in questi termini: "No, non presumo nulla, io constato". 

Reazioni piccate - Il segretario del Dfb, Helmut Sandrock, spiega che "queste nebulose allusioni sono assolutamente infondate", mentre l’allora presidente del comitato organizzatore tedesco, Franz Beckenbauer, definisce "incomprensibili queste allusioni". La Sueddeutsche Zeitung scrive oggi che "sulle circostanze in base alle quali la Germania ottenne l’assegnazione dei Mondiali circolano da anni storie misteriose, ma il fatto che il presidente della Fifa alluda a un possibile acquisto di voti rappresenta un salto di qualità". L’assegnazione dei Mondiali del 2006 era stata decisa nel luglio 2000 ed in quella circostanza la Germania si impose per un solo voto sul Sudafrica. La Sueddeutsche ricorda che in quella circostanza "il rappresentante neozelandese Charles Dempsey lasciò la seduta in circostanze mai chiarite, ciò che rese possibile il voto in favore del Dfb". Il giornale di Monaco di Baviera ricorda che alcuni giorni prima della votazione della Fifa "l'allora cancelliere Gerhard Schroeder riuscì ad imporre nel Consiglio federale per la sicurezza la fornitura di bazooka all’Arabia Saudita, da cui proveniva uno dei delegati" che parteciparono alla votazione. La SZ conclude che "adesso bisogna chiarire ciò che avvenne dietro le quinte, quando nel 2000 la Germania ottenne l’assegnazione dei Mondiali". 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • umberto2312

    17 Luglio 2012 - 09:09

    Si,hanno comperato il mondiale(l'organizzazione) ma non sono riusciti a comperarsi nè a vincere il titolo!

    Report

    Rispondi

  • sig.nessuno

    16 Luglio 2012 - 19:07

    I tedeschi sono fatti così, che vuoi farci, invadono i vicini, sterminano ebrei per prendere i loro soldi (gli ebrei erano la parte ricca della germania) e fabbricare bombe, poi arriva qualcuno che li prende a calci nel didietro a casa loro. Rubano rubano e poi fanno brutte figure.

    Report

    Rispondi

  • INCAZZATONERO69

    16 Luglio 2012 - 15:03

    sapranno fare qualcosa di pulito?

    Report

    Rispondi

blog