Cerca

Gianfranco come Garibaldi

Fini dice addio a Futuro e Libertà: pronto il manifesto del nuovo flop

"Mille per l'Italia" sarebbe il programma del progetto che sostituirà Futuro e Libertà. Bocchino non ci sarà: lui pensa agli ex An

Le parole d'ordine sono "cittadinanza per gli immigrati di seconda generazione" e "unioni civili per differenti format familiari". Che futuro c'è per l'ex leader della destra italiana?
Gianfranco Fini

Erano Mille, e non fecero una bella fine. Evidentemente Gianfranco Fini non è molto scaramantico e, nonostante il fallimento politico e personale delle sue ultime creature (Alleanza Nazionale affogata nelle polemiche sull'eredità, Futuro e Libertà ridotta a zero), il presidente della Camera ci riprova. Ha già pronto un nuovo progetto, annunciato da un manifesto "segreto" dal roboante titolo "Mille per l'Italia, per un patriottismo riformatore". Ormai è totale la rottura con Italo Bocchino, che vuole un riavvicinamento con gli ex An in rotta del Pdl. E Gianfranco allora va avanti da solo. "Indietro non si torna e quelli non li voglio", avrebbe gridato. "Dobbiamo portare con noi gli ex di An in uscita dal Pdl - avrebbe replicato Bocchino - altrimenti non andiamo da nessuna parte". Ma niente, Fini insiste e vara il progetto. A leggerle il manifesto, come ha potuto fare Libero, si ha la sensazione che Fini non è Garibaldi (e, soprattutto, la Tulliani non è Anita) e il documento è poco più di un libro delle buone intenzioni. Si parla di cittadinanza per gli immigrati di seconda generazione, di unioni civili per differenti "format familiari", di pareggio di bilancio, di merito, di tagli alla spesa e di Federalismo europeo con gli "Stati uniti d’Europa". Insomma, un mix di luoghi comuni dal destino già segnato.

 

Leggi l'articolo di Enrico Paoli su Libero
in edicola oggi, giovedì 19 luglio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • MEGALUCIANO48

    20 Luglio 2012 - 09:09

    ha fatto precipitare la destra italiana,un MERCENARIO COME GARIBALDI SPERIAMO CHE QUELLO CHE IL SUO FUTURO LO ATTENDE SIA NERO

    Report

    Rispondi

  • nevenko

    19 Luglio 2012 - 23:11

    per non vederlo e non sentirlo mai più?

    Report

    Rispondi

  • sfeno

    19 Luglio 2012 - 18:06

    tra tutti nella casta questo e' uno dei piu viscidi.

    Report

    Rispondi

  • PACCHE

    19 Luglio 2012 - 17:05

    Si dovrebbe solo vergognare e andare a nascondere, dopo il male, i guai e i danni che ha fatto alla destra italiana. Questo buffone, per la sua boria, ha fatto andare in maggioranza Bersani e Casini, che le elezioni le avevano perse. Altro che fare un'altro partito.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog