Cerca

E' la par condicio, bellezza...

Le quattro valchirie di Pd e Pdl
vogliono essere come Carla Bruni:
saranno sempre in tv (per legge)

Passa una modifica: se inviti un uomo a un dibattito, deve esserci pure una donna. Come Carlà, hanno trovato un modo per restare (sempre) nella stanza dei bottoni

Per Bianchi, Spadoni Urbani, Franco e Amati ricandidatura assicurata. E se protestano i trans? Si farà il talk show a trois...
Le quattro valchirie bipartisan

Silvana Amati, Ada Spadoni Urbani, Dorina Bianchi e Vittoria Franco

Hanno trovato l'uovo di Colombo per garantirsi la ricandidatura anche nella prossima legislatura. Due senatrici del Pd, Vittoria Franco e Silvana Amati e due del Pdl, Dorina Bianchi e Ada Spadoni Urbani si sono messe insieme per fare passare una piccola modifica alla legge sulla par condicio in tv durante le campagne elettorali. Non basterà più dare pari spazio agli esponenti politici di destra, sinistra e centro in tv. Ma all'interno di quegli schieramenti bisognerà che Rai, Mediaset, La7 e Sky inseriscano una seconda par condicio: quella sessuale. In ogni talk show come in ogni tg dovranno esserci lo stesso numero di uomini e donne. Così come per gli invitati di ogni partito. Roba da fare rizzare i capelli ai poveri direttori e conduttori. Ma in grado di assicurare la ricandidatura a tutte le donne attualmente in parlamento visto che sono la assoluta minoranza. Certo se poi saltano fuori anche i trans a rivendicare i loro diritti, tanto vale impazzire. Le quattro valchirie Pd-Pdl però spiegano che questo èl'unico modo per dare loro un po' di ribalta. E si dicono invidiosissime di quel che avviene all'estero. Il primo esempio non è da manuale: "E' sembrata a tutte noi un sogno la nomina di Carme Chacòn quale ministro della Difesa nel governo spagnolo, e ancora più ci ha colpito vederla in avanzata gravidanza durante la visita alle truppe militari". La Chacòn però era nel governo Zapatero, e non ha avuto grande fortuna. Come Hillary Clinton, per cui le valchirie italiane facevano il tifo nella corsa contro Barak Obama. Alla fine dicono tutte di essersi accontentate di fare il tifo per Carla Bruni: "Ci siamo accontentati che una modella italiana abbia sposato il presidente della Repubblica francese, con ciò ritenendo di avere soddisfatto l'aspirazione a che una donna entrasse nella stanza dei bottoni". E vista la fine che anche la Bruni-Sarkò ha fatto, bisognerebbe implorare le quattro valchirie : tifate per chi volete. Ma non per noi...

di Franco Bechis

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Oliviero28

    22 Luglio 2012 - 10:10

    A questo punto perché non imporre par condicio anche per i biondi/castani; milanist/ingeristi; grassi/magri ... ma roba da matti, con tutti i problemi che abbiamo, diamo retta a queste quattro. Cominciassero loro per prime a dirci cos'hanno fatto in parlamento e poi vediamo !!!

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    20 Luglio 2012 - 19:07

    per par condicio dovrebbero essere presenti anche un gay, una lesbica e un trans.

    Report

    Rispondi

  • lepanto1571

    20 Luglio 2012 - 13:01

    Non ho mai sentito le donne lamentarsi perchè ci sono pochi minatori di sesso femminile. La storia fasulla delle pari opportunità nasconde la scarsa voglia di confrontarsi e di lottare, come dovrebbe fare ogni persona, per salire i gradini di una società competitiva. Le donne hanno gli stessi diritti, ma sono diverse dagli uomini; questo crea delle diversità marginali per quanto riguarda certe necessità primarie, desideri, gusti e forme di espressione della personalità. Evviva la differenza!

    Report

    Rispondi

  • cavallotrotto

    20 Luglio 2012 - 12:12

    le donne , quelle con la D maiuscola , le altre sono femmine , di certo non andranno mai in un puttanaio come quello dei talk , dove la conduttrice per far vedere che è meravigliata , tiene la bocca aperta , e non la chiude mai , come una imbecille.le così dette manager , sono persone schive , leggono giornali economici , non sono bellissime , non si rifanno le tette , e in primis sanno argomentare . le foto dell'articolo , sarebbero le intelligentone ? a prima vista sembrano "la casalinga della provincia di pavia"a samuel 80 vorrei fare notare che l'uomo è intelligente , qualche volta noioso , ma la testa è sul collo , il maschio la testa ce l'ha dove dice lei . cari saluti a tutti, eleonora

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog