Cerca

A Montichiari

Green Hill, la scoperta degli orrori:
cento beagle morti nei frigoriferi

I corpi dei cani scoperti nel centro che allevava esemplari destinati alla vivisezione. Quattrocento cuccioli senza microchip: servivano per test sui cosmetici?

Green Hill, la scoperta degli orrori: 
cento beagle morti nei frigoriferi

Orrore a Green Hill: cento cani beagle congelati sono stati trovati all'interno dell'allevamento di esemplari destinati ai laboratori di vivisezione. Il sequestro della struttura di Montichiari (Brescia) ha svelato dunque un nuovo macabro aspetto: non è chiaro, infatti, perché i responsabili del canile conservassero i corpi dei beagle in celle frigorifere. Sono ancora da stabilire le cause del decesso dei cani. Altro particolare: dall'ispezione di Digos e Corpo Forestale sarebbe emerso che 400 cuccioli su 2.300 totali non avevano il microchip di riconoscimento obbligatorio dalla nascita. Il sospetto degli inquirenti è che alcuni beagle siano usati non solo per la sperimentazione scientifica e farmacologici ma anche per testare cosmetici. Green Hil respinge l'accusa definendola "priva di ogni fondamento".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sirartur

    20 Luglio 2012 - 23:11

    che la vivisezione sia una pratica barbara su questo non ci piove ed ho molti dubbi che venga eseguita. per quel che invece riguarda la ricerca, mentre bastonerei volentieri quando viene praticata per testare cosmetici e inutilità simili ( a proposito vegetariano convinto non è che ti improfumi anche te ? ), vorrei far presente che molte cure per gravi malattie sono oggi rese possibili grazie al sacrificio di tanti animaletti ( purtroppo ). certamente sarebbe più giusto poter testare i medicinali direttamente sull'uomo...e di meritevoli ne troveremmo parecchi, ma questo purtroppo non si può fare.

    Report

    Rispondi

  • Peo

    20 Luglio 2012 - 18:06

    E' proprio da queste vicende che si comprende chi siano gli uni e quali le altre.

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    20 Luglio 2012 - 16:04

    E meno male che sino a poco tempo fa i cattivi erano gli animalisti, che si sono pure presi le bastonate dai poliziotti!!

    Report

    Rispondi

  • bellanto

    20 Luglio 2012 - 13:01

    peraltro amplificata quando si è animaòlisti convinti fino a non mangiare carne come il sottoscritto...non vuol dire essere vegetariano ma l'orrore mi sopravviene quando qualcuno mi incita a mangaire carne che si associa subito al dolore e disperazione che gli animali provano quando vengono torturati e forse la morte è l'unica via d'uscita alle sofferenze inflitte da questi ....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog