Cerca

Mimun

Il direttore del Tg5 inizia alle 19.45: vuole sfidare la concorrenza

"Voglio parlare di crisi": il piano per sfidare la concorrenza e rialzare gli ascolti

Clemente Mimun

Il direttore del Tg5

"Chi fa da sé, fa per tre. Potrebbe essere questo il motto del direttore del Tg5 Clemente Mimun che, dopo aver ideato il mese scorso la rubrica «Tg Bau e Miao», uno spazio dedicato agli animali andato in onda per quattro puntate prima dell’edizione domenicale delle 13, ha avuto un’altra intuizione per salvare il notiziario della sera, i cui ascolti sono in caduta libera – si aggirano ormai sul 16% di share, contro il 23-24% del Tg1 – penalizzati da quasi tre mesi di traino pressoché inesistente", spiega Donatella Aragaozzini su Libero in edicola oggi. Qual è l'intuizione di Mimum? Il piano è semplice: iniziare il tg prima, alle 19.45, per parlare di crisi e sfidare la concorrenza.

Leggi l'approfondimento su Libero in edicola oggi, venerdì 27 luglio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • danianto1951

    28 Luglio 2012 - 12:12

    no !!! il cerebroleso!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • danianto1951

    28 Luglio 2012 - 12:12

    sii onesto tu adori i criminali alla Stalin, tu sei figlio dell'ignoranza e dell'odio, tu saresti stato un ottimo nazista e non è detto che tu non ne discenda. Pattume quale sei non merita di esistere su quesdta terra, emigra vattene a fancoppola assieme a quella tr..a che ti ha generato.

    Report

    Rispondi

  • sgnacalapata

    28 Luglio 2012 - 09:09

    Il confronto l'ho fatto con le testate che ho citato, in quanto all'uso del cervello, sappiamo tutti che questo è un organo che solo i sinistri (sinonimo di incidenti) sanno usare, in primis per offendere chi non la pensa come loro. Basta leggere il nik che ti sei scelto...

    Report

    Rispondi

  • gigigi

    28 Luglio 2012 - 07:07

    Sono completamente d'accordo con la forumista che l'ha detto per prima. Le donne proposte, come del resto anche sul canale 4 e reti Rai tutte, sono incapaci nel leggere le notizie, nell'esprimersi, nel far sentire le finali delle singole parole e soprattutto, sono "mitragliette" continue, cioe' non si fanno capire. Non so' di chi sia' la colpa, so' soltanto che se c'e' un uomo a condurre. Io e la mia famiglia vediamo il Tg, altrimenti, NO. Quindi, caro Mignum, non e' questione di "anticipare", ma di "insegnare".......

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog