Cerca

Influenza suina, nuovi casi in Italia

Ma sono tutti già guariti

Influenza suina, nuovi casi in Italia
I casi di 'nuova influenza' in Italia sono saliti a quattro. Dopo il caso di Massa, e di quello romano (si tratta di un ragazzo di 25 anni rientrato dalle vacanze in Messico), sono stati confermati dall'Istituto Superiore di Sanità altri due casi di nuova influenza umana A/H1N1. Il virus ha colpito una 16enne, rientrata in Italia da un viaggio in Messico, che ha accusato sintomi influenzali il 29 aprile ed è stata ricoverata presso l'Ospedale Spallanzani di Roma dove è stata sottoposta a trattamento con terapia antivirale e di un bambino di 11 anni, ricoverato presso l'Ospedale Bambin Gesù di Roma, anch'esso proveniente da un viaggio in Messico, che ha avuto febbre e sintomi influenzali. Il bambino è stato trattato con terapia antivirale. L'aumento dei casi in Italia, riferisce il ministero, "era previsto ma ciò non desta particolare preoccupazione" sia perché questo nuovo virus è responsabile di una sintomatologia più leggera di quella determinata dal virus dell'influenza stagionale, sia perchè l'Italia dispone di scorte sufficienti di farmaci indicati per il trattamento di questa infezione nonchè di Centri di riferimento di eccellenza per il ricovero e il trattamento delle persone affette.

I casi nel mondo - Intanto è salito a 985 il numero totale di casi umani di influenza A H1N1 (la cosiddetta febbre suina) ufficialmente notificati all'Organizzazione mondiale della sanità (Oms). I Paesi colpiti, tra cui l'Italia, sono 20, afferma l'ultimo aggiornamento pubblicato dall'Oms sul suo sito. Il Messico, presunto focolaio iniziale, ha segnalato 590 casi umani confermati in laboratorio, di cui 25 letali. Gli Usa hanno notificato 226 casi tra cui un decesso che porta a 26 il numero totale dei morti. Secondo i criteri dell'Oms, che prende in considerazione solo i casi confermati in laboratorio e ufficialamente notificati, i seguenti paesi hanno registrato casi umani di influenza A H1N1, ma nessun decesso: Austria (1), Canada (85), Cina, Hong Kong Special Administrative Region (1), Costa Rica (1), Colombia (1), Danimarca (1), Salvador (2), Francia(2), Germania (8), Irlanda (1), Israele (3), Italia (1), Olanda (1), Nuova Zelanda (4), Corea (1), Spagna (40), Svizzera (1) e Regno Unito (15). E oggi il Portogallo ha confermato il suo primo caso. Anche il questo caso la donna colpita dal virus era di ritorno da Messico. La conferma è venuta dal ministro della Sanità portoghese, Ana Jorge, la quale però ha sottolineato che la paziente "sta bene ed è a casa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog