Cerca

La bocciatura

L'amara verità di Berlusconi:
"Con Monti tutti più poveri"

Il Cav si confessa a Milan Channel. Parla di calcio, ma l'analisi è anche politica: "Il governo lavora, ma non risolve la crisi economica"

Il cruccio dell'ex premier: "Io avevo lasciato nella speranza che i problemi dell'Italia venissero risolti..."
Silvio Berlusconi

L'ex premier e presidente del Pdl

"È un’intervista sul calcio, quella concessa da Silvio Berlusconi a Milan channel. Ma il Cavaliere non può prescindere dall’analisi politica per giustificare la via dell’austerità intrapresa dal club dell’ex presidente del Consiglio. «Il calcio fa parte dell’economia globale, gli introiti si dovranno misurare con la crisi: abbonamenti, biglietti e sponsor». In Italia «la crisi è più acuta ma non dipende dal Paese». Prosegue ricordando il passo indietro: «Io mi sono fatto da parte perché tutti dicevano che un esecutivo tecnico avrebbe migliorato le cose»", spiega Salvatore Dama su Libero in edicola oggi. Berlusconi, insomma, ha lasciato sperando che l'Italia uscisse dalla crisi. Ma non è andata così. Anzi. Il verdetto del Cavaliere è impietoso: "Con Monti siamo tutti più poveri". Per Silvio "il governo lavora, ma non risolve la crisi".

Leggi l'approfondimento su Libero in edicola oggi, mercoledì 1 agosto 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    03 Agosto 2012 - 22:10

    Con Berlusconi almeno c'era uno che diventava piu' ricco.

    Report

    Rispondi

  • guidoboc

    01 Agosto 2012 - 16:04

    Che cazzo di conti fai?

    Report

    Rispondi

  • guidoboc

    01 Agosto 2012 - 16:04

    Sei proprio un finocchione

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    01 Agosto 2012 - 15:03

    Valeriona,pure cessa in matematica.Sei una schifezza totale.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog