Cerca

Lutto

Addio a Gore Vidal, lo scrittore che fece scandalo con "la statua di sale"

Sceneggiatore di Ben Hur ha visssuto per circa trent'anni in Italia

Addio a Gore Vidal, lo scrittore che fece scandalo con "la statua di sale"

E’ morto a 86 anni Gore Vidal, scrittore e drammaturgo statunitense, enfant terrible della cultura americana. Sceneggiatore, politico e analista, Vidal - scrive il Los Angeles Times - è morto nella sua casa di Hollywood Hills intorno alle 18,45 ora locale di ieri, martedì, per complicazioni da una polmonite, ha reso noto suo nipote, Burr Steers. Vidal, che viveva solo a casa, era da tempo malato. Capace di un’acuta osservazione della realtà, Vidal con i suoi romanzi, racconti e saggi ha sempre offerto una visione non convenzionale e audace del mondo; a soli 22 anni, aveva cominciato a stupire la comunità letteraria americana con il suo romanzo "La Statua di Sale" in cui ha affrontato apertamente il tema dell'omosessualità. 

La vita Vidal ha scritto 25 romanzi, saggi, ed è  diventato famoso per aver scritto sceneggiature di film di successo come Improvvisamente l'estate scorsa di Joseph L. Mankiewicz e «Ben-Hur» di William Wyler.  Per circa trent'anni, Gore Vidal ha vissuto in Italia, prima a Roma(in Largo di Torre Argentina e poi a Ravello in costiera amalfitana. È apparso nel film di federico Fellini «Roma». Dopo la morte nel 2005 del compagno di una vita, Howard Austen, ha venduto la villa La Rondinaia a Ravello ed è ritornato stabilmente a Los Angeles.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog