Cerca

L'isola del buco

La resa di "don" Lombardo
ci costerà altri 10 milioni

Tra stipendi, cerimoniali e consulenze, la macchina della Regione Siciliana ci succhierà oltre 3 milioni al mese fino alle elezioni di ottobre
Raffaele Lombardo

L'ex governatore della Regione Siciliana

 

"Le dimissioni di Raffaele Lombardo? Costeranno ai contribuenti circa dieci milioni di euro. senza contare il costo aggiuntivo che si potrebbe configurare con il mancato taglio al numero dei parlamentari siciliani. Da qui alle prossime elezioni, l'Ars si riunirà solo in casi straordinari. Mentre la giunta potrà occuparsi solo di “ordinaria amministrazione”, per tre mesi appunto. Tutto questo non sarà “indolore”. Il conto lo ha fatto il sito Live Sicilia", spiega Cristiana Lodi su Libero in edicola oggi. E il conto è presto fatto: tra stipendi, cerimoniali e consulenze, la macchina regionale siciliana succhierà oltre 3 milioni al mese fino alle elezioni di ottobre. Senza contare il fatto che è stato rinviato "sine die" il taglio dei consiglieri. Il conto? Almeno 10 milioni di euro.

Leggi l'approfondimento su Libero in edicola oggi, giovedì 2 agosto

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasquale_tibur

    02 Agosto 2012 - 13:01

    Bisognerebbe tagliare le mani a chi glieli da.

    Report

    Rispondi

blog