Cerca

Dopo lo scontro sulla Rai

Fini regala l'aumento alla Camera
Smascherato da Schifani

Nel bilancio del Senato i tagli alle spese e agli stipendi sono paragonati all'aumento in busta paga del 3,2% concesso da Gianfranco a Montecitorio. E lo ha fatto in gran segreto

Gianfranco Fini

Fini visto da Benny

 

"Caro Gianfranco Fini, hai proprio le mani bucate. Firmato Renato Schifani. Il presidente del Senato si leva un sassolone dalla scarpa e restituisce con gli interessi al suo collega della Camera lo schiaffone subito quando ci fu da eleggere il nuovo consiglio di amministrazione della Rai. All’epoca fu contestato il cambio di un parlamentare della commissione vigilanza Rai che di fatto permise di nominare l’attuale cda vanificando uno scherzetto che lo stesso Fini aveva preparato. Allora si trattava di schermaglie di potere che poco interessano agli elettori. Questa volta la staffilata arriva su un terreno ben più popolare: quello dei costi della politica. Ed è proprio nel documento sul bilancio preventivo 2012 di palazzo Madama che Schifani si toglie la soddisfazione, illustrando per filo e per segno tutti i risparmi di spesa approvati in questi ultimi due anni, i tagli alle indennità parlamentari e sottolinenando come lui - a differenza di Fini, che fa il grandioso con i soldi degli altri - è riuscito a imporre il cilicio anche ai dipendenti del Senato, al contrario di quanto avvenuto alla Camera dei deputati", spiega Franco Bechis su Libero in edicola oggi. Che succede? Succede che Fini regala l'aumento a chi lavora alla Camera, e l'omologo al Senato, il pidiellino Schifani, semplicemente lo smaschera. Nel bilancio del Senato i tagli alle spese e agli stipendi sono paragonati all'incremento pari al 3,2% in busta paga dato da Gianfranco a Montecitorio. E a rendere ancor più scandaloso l'aumento c'è il fatto che il leader di Futuro e Libertà lo ha concesso in gran segreto.

Leggi l'approfondimento di Franco Bechis su Libero in edicola oggi, giovedì 2 agosto

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fantapolitik10

    17 Ottobre 2012 - 22:10

    ANCHE L'AUMENTO AI DIPENDENTI DELLA CAMERA DIMOSTRA CHE IL SIGNORE E' DA CONSIDERARE FUORI DALLA REALTA' NON AVENDO TENUTO CONTO DELLA CRISI ECONOMICA DEL PAESE.

    Report

    Rispondi

  • filippo717

    03 Agosto 2012 - 10:10

    vergogna

    Report

    Rispondi

  • texano

    03 Agosto 2012 - 10:10

    Fini, oltre che un grande traditore, è giustamente chiamato, a Roma, "er mortarolo". Perchè distrugge sistematicamente tutti i partiti che crea o frequenta. E' uno dei grandi mali dell'Italia e una vergogna nazionale. Sta attaccato con la colla da topi alla poltrona della Camera, perchè è la sua ultima occasione di potere. Questo, almeno, lo capisce. Ma gli italiani sì. E lo fanno viaggiare verso percentuali da prefisso telefonico. Così potrà dedicarsi interamente alla famiglia.

    Report

    Rispondi

  • rossini1904

    03 Agosto 2012 - 10:10

    Fini è riuscito a rivelarsi il peggio del peggio. Perfino peggiore di Vendola e Di Pietro. La sua qualità (per modo di dire) più saliente è la vocazione al tradimento ed all'inganno. Ha tradito tutto e tutti: le sue idee, i suoi camerati, i suoi benefattori (Almirante e Berlusconi). E' riuscito a tradire perfino se stesso. Ma quale uomo di destra potrà mai dargli il suo voto? Vada a casa ad attendere il tradimento di Elisabettuccia sua. Perchè "chi di spada ferisce di spada perisce"!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog