Cerca

Londra 2012, pedana magica

Fioretto d'oro anche a squadre
Che spettacolo le nostre ragazze

Di Francisca, Vezzali, Errigo da sogno. Vincono contro le russe in finale: ancora tutte e tre sul podio, ma "tutte d'oro"

Le eroine del fioretto

Le eroine del fioretto

Un sogno infinto quello che ci regalano le azzurre del fioretto. Ancora un urlo di gioia che squarcia il cielo di Londra e arriva fino all'Italia: vinciamo la nostra quarta medaglia d'oro ai giochi olimpici di Londra 2012. Il merito è ancora loro, delle nostre eroine, di Elisa Di Francisca, Arianna Errigo, Valentina Vezzali e anche Ilaria Salvatori (subentrata alla Di Francisca per un assalto): nella finale del fioretto femminile a squadre è stato un trionfo, un dominio fin dal primo dei nove assalti. Spazzate via le russe per 45 a 31. E così, dopo aver monapolizzato il podio della competizione individuale (la Di Francisca fu oro, argento la Errigo e bronzo la Vezzali), il terzetto si prende anche il podio della gara a squadre. L'ultima stoccata l'ha messa a segno Valentina Vezzali, forse la più delusa dalla gara singola, che riscatta un'olimpiade che resta comunque meravigliosa (strappa a Giovanna Trillini il record di medaglie olimpiche). E' già nella leggenda il grido di gioia di Valentina dopo la stoccata vincente. Nella semifinale, le azzurre - per le quali abbiamo esaurito gli obiettivi - avevano umiliato anche le francesi: contro Corinne MaitrejeanAstrid Guyart e Ysaora Thibus è finita 45-22. Nel turno precedente il terzetto azzurro aveva stracciato anche le padrone di casa della Gran Bretagna per 42-12. La finalissima si terrà alle 20.15.

Il "dream team" del fioretto - Per la Di Francisca è il secondo oro di questi Giochi dopo quello vinto nel fioretto individuale, mentre per la Errigo è il primo e si va a sommare all’argento conquistato nello stesso fioretto individuale nella finale persa proprio contro la Di Francisca. Ed è anche il primo oro per la Vezzali in queste Olimpiadi, una medaglia che si somma al bronzo che la portabandiera aveva conquistato sempre nel fioretto individuale che aveva registrato la tripletta azzurra. E primo oro anche per Ilaria Salvatori. Nella storia delle Olimpiadi, la prima medaglia d’oro italiana nel fioretto a squadre donne risale alle Olimpiadi di Barcellona 1992, con il successo di Diana Bianchedi, Dorina Vaccaroni, Giovanna Trillini e Margherita Zalaffi. Seguirono i titoli olimpici di Atlanta 1996 e Sidney 2000, quindi la pausa ad Atene 2004 (la specialità non venne inserita nel programma olimpico di quel'edizione) e poi il bronzo conquistato a Pechino 2008. Ultima notazione: a prescindere dal fatto che sia d’oro, con questa medaglia Valentina Vezzali porta a 9 il totale dei podi olimpici conquistati, superando così Giovanna Trillini e diventando l'azzurra più medagliata della storia olimpica di tutti gli sport che hanno visto impegnata l’Italia.

Di seguito tutti i risultati degli azzurri nella sesta giornata dell'Olimpiade.

Canottaggio - Romano Battisti e Alessio Sartori hanno vinto la medaglia d’argento nella finale del due di coppia di canottaggio. Gli azzurri erano passati in vantaggio ma all’ultimo sono stati superati dalla Nuova Zelanda. Bronzo per la Slovenia. Gli azzurri Pietro Ruta ed Elia Luini non sono riusciti a qualificarsi per la finale A del doppio maschile pesi leggeri dei Giochi olimpici di Londra. Ad Eton Dorney, gli italiani sono giunti quinti nella loro semifinale, col tempo di 6'41"17. Disputeranno la finale B. Nella finale B del 4 senza pesi leggeri l'Italia è arrivata sesta: quartetto azzurro composto da Danesin, Caianello, Miani e Goretti ha chiuso in 6'14"63. Vittoria della Francia in 6'08"37 davanti a Stati Uniti e Germania. 

ArcoPia Carmen Lionetti è stata eliminata nei quarti di finale della prova individuale di tiro con l’arco dei Giochi olimpici di Londra. Sul campo di gara del Lord’s Cricket Ground, l’atleta italiana ha perso per 6-2 contro la messicana Aida Roman.

Nuoto Luca Dotto si è qualificato per le semifinali dei 50 stile libero ai Giochi di Londra. L’azzurro ha chiuso al quarto posto (22“12) nella sua batteria. Eliminato Marco   Orsi (22“36), settimo nella sua serie. Matteo Rivolta chiude la sua batteria al sesto posto (52.50) e non riesce a qualificarsi nei 100 farfalla. Alessia Filippi arriva settima (2'12"40) nella sua batteria e non riesce a qualificarsi nei 200 dorso.

Beach volleyPaolo Nicolai e Daniele Lupo sono stati battuti 2-0 (26-24, 21-18 ) dalla coppia brasiliana Alison Cerutti e Emanuel Rego nel torneo olimpico di beach volley. Con questa vittoria i brasiliani chiudono in testa il Girone A mentre la coppia azzurra dovrà attendere la fine degli altri incontri per sapere se passerà direttamente alla fase successiva, nel caso venisse selezionata come migliore terza, o se debba disputare uno spareggio. Greta Cigolari e Marta Menegatti vincono contro la coppia canadese 2 a 1 concludendo il girone F a pieno punteggio.

Tiro - Francesco D'Aniello e Daniele Di Spigno sono stati eliminati nelle qualificazioni del double trap di tiro a volo. D'Aniello, argento a Pechino, ha chiuso all'ottavo posto con 136 piattelli abbattuti, uno solo in meno di quelli necessari per la qualificazione. Di Spigno ha chiuso al 16esimo posto con 131.

Londra

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • peterbonard

    03 Agosto 2012 - 12:12

    purtroppo l'Italia NON sono loro....l'Italia siamo NOI..i nostri politici....i nostri Lombardo...i nostri Silvio...i nostri Penati...i nostri mafiosi ...i nostri giornalisti che scrivono sul colore delle calze di un giudice...ecc. ecc. FALLIRE bisogna x capire meglio che popolo di merda siamo

    Report

    Rispondi

  • biasini

    03 Agosto 2012 - 07:07

    Avete saltato un passaggio. Bisogna dire che prima sono nella storia, poi nella leggenda e infine nel mito. Tra qualche anno, se non addirittura tra qualche mese, non ci si ricorderà più di loro. Tra tanti anni, un giornalista, non sapendo cosa scrivere, parlerà del mito di quelle che oggi sono megadagliate, proprio perchè nessuno le ricorderà più. Sic transit gloria mundi.

    Report

    Rispondi

  • fracar52

    02 Agosto 2012 - 23:11

    Grandissime tutte! Anche Ilaria Salvatori meritava di essere citata nel vostro titolo! E' una brutta gaffe che fa solo pensare che i titoli siano preparati prima, che si vinca o no. Invece il grande Cerioni ha pensato di schierare anche la riserva per gioire di questo oro! Un grande maestro e anche un grande uomo, con una grande sensibilità . E' così che si costruiscono le squadre vincenti! Grazie ragazze! TUTTE!

    Report

    Rispondi

  • highlander5649

    02 Agosto 2012 - 16:04

    ha ragione frid54.. non so dove abbia *nuotato* la pellegrini prima delle gare , non mi interessa il gossip.. ma ilnuoto è così: impietoso.A 20 ANNI si vince tutto a 24 anni una nuotatrice è già *vecchia* leggendo i risultati delle finali . comunque auguro di riprendersi delle belle rivincite. le fiorettiste' se vincono stasera, sono leggenda . due matricole ed una veterana.. fateci sognare. abbiamo già troppi incubi ad occhi aperti con monti e la fornero *ammazzapensionandi* leggete bene ho scritto *pensionandi* non pensionati. cè un bella DIFFERENZA.. TRE ANNI.... squadra VINCENTE (Vezzali e c.) contro squadra perdente (monti e fornero e compagnia brutta!)

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog