Cerca

Giampaolo Pansa

Vendola, il parolaio rosso che vuole la rivoluzione

Il governatore con la doppia faccia è una tegola per Bersani: è come Bertinotti, governare non gli interessa

Giamapolo Pansa

Giamapolo Pansa

"Hanno davvero rifondato il Pci? Il titolo di Libero mi sembra un tantino prematuro. L’ingresso di Nichi Vendola nell’alleanza progressista guidata da Pier Luigi Bersani rivela che sta accadendo di peggio. L’uomo con l’orecchino non è un comunista allevato alla scuola togliattiana o cresciuto sotto Enrico Berlinguer. Appartiene a una razza diversa e ben più pericolosa. Per un complesso di motivi che adesso cercherò di riassumere. Prima di tutto, Vendola è stato sì iscritto per qualche anno al Pci, ma il vero apprendistato lo ha fatto in Rifondazione comunista. Sotto le diverse leadership, Rifondazione seguiva una sola stella polare: del dovere di governare una nazione non gli importava nulla. Nel suo Dna, l’obiettivo primario era il mutamento della società, vale a dire la rivoluzione comunista", spiega Giampaolo Pansa su Libero in edicola oggi in un ritrattone di Vendola. Chi è Nichi? Uno con una doppia faccia, l'erede del Parolaio rosso, una tegola per Pierluigi Bersani. Il governatore pugliese fa il piacione con i potenziali elettori, ma non ha pietà per i nemici. Come il suo maestro Bertinotti, sottolinea Pansa, di governare non gli importa: vuole la rivoluzione.

Leggi il commento di Giampaolo Pansa su Libero in edicola oggi, venerdì 3 agosto 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianni modena

    06 Agosto 2012 - 01:01

    pensa piuttosto ai processi in corso e a sanare i debiti per non finire come Lombardo . il che è tutto dire per uno che si sente il padreterno e pontifica continuamente senza dire niente perchè non sa parlare e di che cosa parlare . ma chi credi di incantare ??? nasconditi in una fossa profonda almeno 3 metri in modo tale che nessuno possa sentire le tue tante c...te .

    Report

    Rispondi

  • brontolone

    03 Agosto 2012 - 17:05

    Grande dott Pansa, essendo pugliese, nato e vissuto a 10 km dalla culla del "PAROLAIO MAGICO", condivido il suo giudizio, anzi se le varie redazioni de il Giornale e Libero, scoprireste quante volte ho ripetuto, che in ogni occasione una "sfilza di paroloni difficili ed incomprensibili" dette ad effetto dal Parolaio magico, fanno si' che i suoi interlocutori, (sia che siano politici,giornalisti e magistrati), da ebeti, fingono di annuire, senza aver capito un c..zo!!! A molti faccio notare che da sempre la Puglia è stata la Regione paragonata al nordest italia, non come si lavano la bocca dicendo che questa ch..ca sta amministrandoci bene. Basta fare un bilancio della sanità da prima ad ora, per vedere quanto sia stata degradata, con debiti non quantificabili e liste di attese oltre ogni logica!!!!

    Report

    Rispondi

  • lucia elena

    03 Agosto 2012 - 16:04

    Sì alla rivolta liberale e democratica.

    Report

    Rispondi

  • garofano rosso

    03 Agosto 2012 - 16:04

    Sempre grande Pansa. Più di Vendola mi da fastidio il vendolismo, quell'elite aristocratica radicale da salotto che lui rappresenta bene con quei monologhi stereotipati, demagogici e prolissi. per Bersani questa alleanza è un autogoal,per l'italia che ha bisogno di riforme una vera catastrofe

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog