Cerca

Misteri italiani

Il capitano "Ultimo", l'uomo che non si può intervistare

Lui vuole parlare, ma è impossibile avvicinare Sergio De Caprio, l'eroico capitano dei Carabinieri

Il capitano "Ultimo", l'uomo che non si può intervistare

Dovete sapere che in Italia è impossibile intervistare un uomo: si chiama Sergio De Caprio ma è conosciuto come Ultimo, l’eroico capitano dei Carabinieri che arrestò Totò Riina grazie a un formidabile talento investigativo. La sua storia, oltretutto, la conoscono i milioni di spettatori che hanno visto le fiction a lui dedicate: ma non si può intervistarlo. La sua storia è stata persino processata dal solito Antonio Ingroia che l’accusò di favoreggiamento per la ritardata perquisizione del covo di Riina: fu assolto con formula piena assieme al generale Mario Mori, ma non si può intervistarlo. Voi provateci: per le necessarie autorizzazioni, il colonnello Pierangelo Iannotti ti rimbalza al colonnello Ubaldo Del Monaco, del Comando generale, il quale ti rimbalza al generale Gianfranco Cavallo e poi si ricomincia. Il tutto per via ridicolmente telefonica («basta la mia parola», anche se non basta un accidente) e con motivazioni confuse («questioni di sicurezza», «manca il pretesto dell’attualità») salvo ottenere, dopo giorni di richieste, un diniego finalmente scritto in mezza riga di mail: «Come preannunciatole nelle v.b. dal Signor Generale Cavallo e dallo scrivente, non è possibile aderire alla sua richiesta. Col. Del Monaco». Intanto Sergio De Caprio, in arte Ultimo, vive sotto scorta ma non si può intervistarlo, benché lui voglia e non veda l’ora. Ma lui obbedisce. Tacendo.

di Filippo Facci

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • beatles14

    04 Agosto 2012 - 00:12

    mi sembra ormai evidente.

    Report

    Rispondi

  • nick2

    03 Agosto 2012 - 19:07

    Non fa per lei, Facci! Cosa pretenderebbe? Di intervistarlo per poi interpretare le sue risposte a piacimento del suo padrone? Non fa nemmeno per i suoi lettori razzisti e fascisti. Lasciatelo in pace! - Chi vuole può sentire qui una sua intervista. http://www.youtube.com/watch?v=5t4uHlNU7Sk&feature=related

    Report

    Rispondi

  • cavallotrotto

    03 Agosto 2012 - 19:07

    è stato il mio idolo al tempo della mia gioventù. quando lo hanno arrestato , ho solo commentato "ti pareva " e poi mi vengono a dire che la mafia non è nella magistratura . i soliti pagliacci che poichè indossano una toga credono di essere super partes . sapete perchè le toghe sono nere ^ per nascondere le macchie di sangue . e poi i banditi non vestono di nero ?

    Report

    Rispondi

  • lucia elena

    03 Agosto 2012 - 16:04

    Fece benissimo ad informare la magistratura a cose fatte. La mia profonda stima al Capitano.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog