Cerca

Inciucio a sinistra

Tasse, nozze gay, No Tav
Salvateci dal governo con l'orecchino

Vendola e Bersani a Palazzo Chigi? Il centrodestra si dia una mossa o avremo l'esecutivo più rosso della storia d'Italia

Bersani e Vendola

Bersani e Vendola

 

Il governo più rosso nella storia dell'Italia repubblicana. Un rischio sfiorato con Togliatti, Berlinguer, Occhetto. Ci ha provato Bertinotti, ma alla fine si è stancato pure lui. Ma ora l'ipotesi da far tremare i polsi potrebbe diventare realtà. Merito, se così si può dire, dell'inciucio tra il Pd di Bersani e Sel di Nichi Vendola. Insieme, nonostante il primo appoggi Monti e il secondo, fuori dal Parlamento ne dica peste e corna. Nonostante su riforme e politica finanziaria il prima si senta in dovere di essere in linea con l'Europa mentre il secondo si senta in diritto di fare le barricate. Un matrimonio di convenienza, anche perché il frammentato scenario attuale (in attesa di capire con quale legge si voterà) li favorisce. Il centrodestra, finora distratto dal problema del candidato, non sta facendo muro e così i moderati potrebbero essere travolti.

Rischio crollo - Cosa ci aspetterebbe nel 2013? Un esecutivo le cui linee guida sono un inasprimento della pressione fiscale, con l'arrivo di una patrimoniale da salasso (e il limite di reddito è tutto da stabilire: chi sono i ricconi per la sinistra?), un'apertura marcata ai diritti civili per le coppie gay (leggi matrimoni anche per gli omosessuali), pericolosissime concessioni ai No Tav. Alla faccia, anche in questo caso, di quello che l'Europa si attende dall'Italia. E con i mercati volatili e la speculazione scatenata, un governo di sinistra-sinistra rischia di condannare l'Italia a una discesa infinita. Ecco perché, come sottolinea il direttore Maurizio Belpietro su Libero in edicola oggi, sabato 4 agosto, se la prospettiva è di essere governati da Nichi Svendola e dai suoi compagni, forse è meglio fare come Montanelli: turarsi il naso e votare il meno peggio. 

 

 

 

Leggi gli articoli integrali di Maurizio Belpietro e Gianluca Roselli
su Libero in edicola oggi, sabato 4 agosto

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Era

    06 Agosto 2012 - 16:04

    Secondo Belpietro anche questa volta i suoi lettori dovrebbero tapparsi il naso (probabilmente per la puzza di escrementi...credo che Belpietro si riferisce a questo) e votare Berlusconi e la sua cricca di politici corrotti. Ancora una volta si agita lo spauracchio del comunismo quando nessuno dei lettori sa nemmeno cos'è l'ideologia comunista. Quanti di voi vorrebbero il ritorno di Berlusconi? Già siete stati perdonati per averlo votato per 20 anni. Vedete di non fare ancora quest'errore... ...i vostri figli vi ringrazieranno. Qualsiasi altra cosa sarebbe meglio. Anche il comunismo!

    Report

    Rispondi

  • frank-rm

    05 Agosto 2012 - 17:05

    L'alternativa all'orecchino sono le borse di Hermes alla modica cifra di 5.000€, che comunque pagheremmo noi per la vanità della signora dei Grechi (Garnero)

    Report

    Rispondi

  • frank-rm

    05 Agosto 2012 - 08:08

    In alternative borse Hermes alla modica cifra di 5.000 €

    Report

    Rispondi

  • Alvise001

    05 Agosto 2012 - 03:03

    Avete dimenticato miseria, terrore e morte...Dopo il Ventennio Berlusconiano e la distruzione dell'Italia, dei posti di lavoro, con tasse alle stelle se permettete preferisco votare persone quanto meno competenti. I vari La Russa, Gelmini, Treconti, Bossi , Giovanardi e Calderoli votateveli voi di libero

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog