Cerca

Economia a pezzi

E' ufficiale: Italia in recessione
Pil mai così giù dal 2009: -2,5%

Flessione dell'1,4% rispetto a maggio e dell'8,2% rispetto al 2011. Si ferma la Borsa

Crolla anche la produzione industriale: diminuita dell'1,4% sul mese e dell'8,2% rispetto al 2011
E' ufficiale: Italia in recessione
Pil mai così giù dal 2009: -2,5%

Ancora brutte notizie, ancora numeri con segni negativi, ancora percentuali che parlaono di recesessione. L'ultima fotografia della crisi Italia ce la consegna, nel giorno più caldo di quest'estate, l'Istat: il pil, il prodotto interno lordo, continua a scendere. Nel secondo trimestre del 2012 il pil è diminuito dello 0,7% rispetto al trimestre precedente  e del 2,5% rispetto al secondo trimestre 2011. "Nel secondo trimestre 2012 il   prodotto interno lordo (Pil), espresso in valori concatenati con anno   di riferimento 2005, corretto per gli effetti di calendario e  destagionalizzato, è diminuito dello 0,7% sul trimestre precedente e   del 2,5% rispetto al secondo trimestre del 2011”, precisa l'Istat che aggiunge:   “Il calo congiunturale è la sintesi di una diminuzione del   valore aggiunto in tutti e tre i grandi comparti di attività   economica: agricoltura, industria e servizi. Il secondo trimestre del   2012 ha avuto due giornate lavorative in meno rispetto al trimestre   precedente e una giornata lavorativa in meno rispetto al secondo   trimestre del 2011”, prosegue la nota.  “Nello stesso periodo il Pil è aumentato in termini   congiunturali dello 0,4% negli Stati Uniti ed è diminuito dello 0,7%   nel Regno Unito. In termini tendenziali, il Pil è aumentato del 2,2%   negli Stati Uniti, ed è diminuito dello 0,8% nel Regno Unito.La   variazione acquisita per il 2012 è pari a -1,9%”.

 

Produzione industriale Ma anche i dati sulla produzione industriale che, seonco quanto dice Eurostat, sono scesi dello 0,5% nell’eurozona a giugno e dello 0,8% nell’Unione europea a 27. Lo comunica Eurostat, ricordando che a maggio era stata   registrata una riduzione rispettivamente dello 0,5% e dello 0,7%. Su  base annuale, rispetto al giugno dello scorso anno, i prezzi della   produzione industriale hanno registrato un aumento dell’1,8% nell’area  euro e dell’1,6% nell’Ue a 27. I prezzi della produzione industriale sono scesi dello 0,1%, contro il   -0,3% di maggio. IL solo settore auto nei primi sei mesi dell'auto ha tagliato la produzione del 20%.  

 

.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    09 Agosto 2012 - 10:10

    L'immagine che ho degli italiani è la stessa che si vede in molti documentari che rappresentano degli animali chiusi in recinto dal quale usciranno solo se gli addetti lo decideranno, fino a quel giorno dieta strettissima in nome del futuro starbene. Fuor di metafora la classe dirigente, la cosidetta CASTA, ha malgovernato per 50anni inoculando nei cittadini vari virus anche quello della cronica avversione al pagamento delle imposte. Secondo me la gente ha semplicemente imparato la lezione impartita dall'alto. Tradotto significa: se la CASTA ruba a 4 mani perchè io devo essere il più fesso? Ciò significa che nessuna riforma potrà rimettere le cose a posto ma lo farà una lunga e paziente opera di moralizzazione a partire dalle scuole primarie. Quindi siccome non siamo nelle condizioni di attendere bisogna che il governo si preoccupi della economia reale la sola che può permetterci di galleggiare e attendere che si compia una rivoluzione culturale di ben più ampio respiro.

    Report

    Rispondi

  • nerodiseppia

    07 Agosto 2012 - 18:06

    se il dato ufficiale é -2,5, significa che in realtà va inteso come minimo a -4. D'altronde con una politica economica dissennata a tal punto, cos'altro aspettarsi ?

    Report

    Rispondi

  • duxducis

    07 Agosto 2012 - 17:05

    Uno Stato governato da persone decisamente avanti con gli anni, non può che fare la questa fine. Servono giovani, capaci, onesti e intelligenti. Nessuno investe in uno Stato vecchio.

    Report

    Rispondi

  • Angela70

    07 Agosto 2012 - 16:04

    meno male che ce lo ripetono sempre, non ce ne eravamo mica resi conto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog