Cerca

Tragedia in Sicilia

Ustica, due 14enni rubano l'auto e scappano: giù dal porto, muoiono annegati

La bravata di due ragazzini finisce in dramma: già estratti i corpi

Alle 22.30 di giovedì si mettono alla guida della Panda di un pensionato: percorrono pochi metri sul molo e finiscono in mare
Ustica, due 14enni rubano l'auto e scappano: giù dal porto, muoiono annegati

Tragedia giovedì sera a Ustica, dove intorno alle 22.30 due 14enni del luogo, dopo aver rubato una Panda parcheggiata nei pressi del porto, per cause ancora da accertare hanno perso il controllo dell'auto e sono precipitati in mare annegando. Immediato l’intervento di sommozzatori privati della società 'diving barracuda', che con difficoltà sono riusciti a estrarre i corpi dei ragazzi già deceduti per annegamento. Sul luogo sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Ustica e della Capitaneria di Porto che hanno avviato le indagini. Uno dei due quattordicenni era figlio di una coppia di immigrati tunisini, l’altro era di Ustica e il padre è l’autista dell’ambulanza dell’isola. L’uomo è stato tra i primi ad accorrere per i soccorsi, ignorando che suo figlio era annegato. Secondo quanto ricostruito, i due amici erano assieme ad altri coetanei nella zona del porto quando per una bravata, hanno messo in moto la Panda di un pensionato e hanno percorso pochi metri per finire poi in mare durante una manovra sul molo. I due ragazzi avevano appena conseguito la licenza media e l’anno prossimo avrebbero frequentato il liceo scientifico di Ustica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Il_Presidente

    10 Agosto 2012 - 12:12

    ben fatto, allora la giustizia contro i vigliacchi e prepotenti esiste davvero... mi dispiace solo per la macchina.

    Report

    Rispondi

  • emilioq

    10 Agosto 2012 - 11:11

    Giustizia Divina!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

blog