Cerca

Caduta choc

Palio di Siena: a terra sei cavalli su dieci

Il bilancio al termine della corsa è pesante: 4 fantini in ospedale. E si scatenano le polemiche

Vince la contrada Voldimontone dopo 22 anni. La caduta a catena avviene alla prima curva di San Martino. L'ex ministro del turismo Michela Vittoria Brambilla: "Non è sicuro"
Palio di Siena: a terra sei cavalli su dieci

 

Vince la contrada del Voldimontone dopo 22 anni, ma le polemiche sulla scarsa sicurezza per fantini e cavalli continuano a scagliarsi sul Palio di Siena. Giunto all'edizione 2012, il tradizionale evento toscano dedicato alla Madonna Assunta in cielo si è concluso con sei cavalli su dieci caduti (Civetta, Onda, Drago, Istrice, Pantera e Giraffa) e quattro fantini portati in ospedale, seppur senza ferite gravi. La caduta di gruppo è avvenuta alla prima curva di San Martino e ha poi finito per decidere la gara in favore di Voldimontone, bravo a trovare una via di fuga e a passare in testa. Oltre alle urla di festa dei rappresentanti della contrada vincente, si è alzato anche il grido dell'ex ministro del Turismo Michela Vittoria Brambilla, fondatrice della Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente: "E' l'ennesima dimostrazione che il Palio è e resta una corsa pericolosa, per i cavalli e per i fantini - commenta -. Le immagini di questa caduta che avranno già fatto il giro del mondo in rete non onorano il nostro Paese e non rendono giustizia ai milioni di italiani che amano gli animali e vogliono vedere rispettati i loro diritti. Sono fiera di aver contribuito, da ministro, ad escludere il Palio di Siena dal riconoscimento “Patrimonio d'Italia”, così come dalle candidature nazionali all'Unesco". E poi conclude: "Il Palio non è un simbolo nel quale tutti gli italiani possano riconoscersi, le tradizioni possono e devono essere riviste. Quando la finiremo con questo insensato sfruttamento degli animali al solo scopo di divertire il pubblico?".

 

Guarda il video

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • veon11

    21 Agosto 2012 - 09:09

    Soprattutto la brambilla, che parla del Palio ma non s'è mai degnata di venire a vedere come stanno veramente le cose, e infatti spara assurdità a raffica sul trattamento dei cavalli. Vorrei essere trattato io come sono trattati a Siena! Purtroppo, come tutte le battaglie ideologiche, sono fondate sull'ignoranza abissale. La brambilla potrebbe anche cercare pubblicità in un modo più intelligente, così fa solo la figura dell'ignorante che infatti è... Meno male che in parlamento, se Dio vuole, non la rivedremo più. Per Coleottero: una barbarie? Allora sono davvero fiero di essere un barbaro! Che ignoranza...

    Report

    Rispondi

  • coleottero

    18 Agosto 2012 - 00:12

    Sono immagini scioccanti. I cavalli che finiscono a terra, i fantini che frustano senza pietà i poveri animali. Il palio di Siena, così com'è, è una barbarie. Un modo per salvare la tradizione senza mettere a repentaglio l'incolumità dei cavalli potrebbe essere di far svolgere la gara a dei corridori (umani) in rappresentanza delle varie contrade. Nessuno si farebbe male e la tradizione sarebbe salva.

    Report

    Rispondi

blog