Cerca

L'uomo che piace al Cav

Incidente per il fondatore di Grom: non rischia la vita

Nello scontro in auto muore Rappazzo, un politico locale del Pdl. Contusioni per Martinetti

0
Guido Martinetti

Brutta disavventura per Guido Martinetti, il 38enne cofondatore della catena di gelaterie Grom, in odore di candidatura con la prossima creatura politica di Silvio Berlusconi: nella notte tra domenica e lunedì, in seguito a uno scontro automobilistico, è stato ricoverato nel reparti di Chirurgia d'urgenza dell'ospedale Molinette di Torino. Nell'incidente, avvenuto nell'ultimo tratto della A6 Torino-Savona, è morto Vincenzo Rappazzo, 65 anni, pensionato di Moncalieri, politico locale, prima esponente dell'Udc e poi del Pdl. Martinetti era alla guida di un'Audi, mentre Rappazzo era al volante di una Lancia Musa: le due auto viaggiavano in direzione di Torino e da poco avevano superato il casello di Carmagnola. Quello che secondo i primi rilievi dovrebbe essere stato un tamponamento è avventuo nei pressi di Moncalieri. Nell'urto, molto violento, la Musa si è ribaltata nella scarpata sulla destra della carreggiata. Rappazzo è morto poco dopo l'arrivo dei soccorsi, mentre la moglie, Daniela Romagnoli, è ricoverata in prognosi riservata al reparto di Neurologia delle Molinette. Mister Grom, hanno riferito i medici, ha subito un trauma toracico e uno addominale, ma è cosciente e non rischi la vita.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media