Cerca

Farsa continua

Fini sub sbeffeggia Libero: ecco le preoccupazioni di Gianfry

Il presidente della Camera torna nelle acque di Porto Ercole e deposita il quotidiano su una seconda àncora. Tra immersioni, crociere e servizi fotografici, un agosto di vero lavoro
Foto di Enzo Russo/Argentario Divers per Il Tirreno

Foto di Enzo Russo/Argentario Divers per Il Tirreno

Non c'è che dire, l'agenda politica di Gianfranco Fini è fittissima. Mare ad Ansedonia (con la scorta a Orbetello), convegno in onore di De Gasperi a Trieste (con metà scorta rimasta in Toscana), ancora mare ad Ansedonia, immersioni (questa volta consentite, a differenza di quanto successe qualche estate fa a Giannutri), imprese alla Indiana Jones. Tipo recupero di un'àncora antica spacciata per reperto raro, che come sottolineato domenica scorsa da Libero tanto raro non è, visto che nello stesso specchio d'acqua al largo del Monte Argentario di àncore ne sono mappate alcune. Ma siccome, come detto, l'agenda politica del presidente della Camera in questo periodo è fitta, ecco i suoi compagni di immersioni smuovere mari e monti per far smentire le accuse di Libero all'assessore locale Michele Lubrano (con riflessi tragicomici) mentre Gianfranco torna in tutta fretta da una crociera e trova il tempo di immergersi nuovamente nelle stesse acque con tanto di fotografi pagina "plastificata" di Libero. Motivo? Dimostrare che di àncore sui fondali ce ne sono due, una è quella di cui parla Libero e l'altra è quella ritrovata da Indiana Fini. Così posa, a mo' di sberleffo, la nostra pagina sulla prima (nella foto, Enzo Russo/Argentario per Il Tirreno) e si fa fotografare mentre risale in superficie con la seconda, che consegnerà in dono alle autorità di Porto Ercole. Tutto, come detto, a tappe forzate e sotto i flash dei fotografi. Come ormai non gli succede più neanche a Montecitorio.

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    30 Agosto 2012 - 12:12

    L'Italia merita il default con questa sciocca propaganda marginale di tutti contro tutti. L'ancora orna ora una piazza ed é autentica. Ma é poca cosa; si poteva evitare il can can

    Report

    Rispondi

  • neta94

    30 Agosto 2012 - 11:11

    "Fama di loro il mondo esser non lassa; misericordia e giustizia li sdegna: non ragioniam di lor, ma guarda e passa" cosi diceva Dante nell III canto dell'Inferno. sia cosi anche per Fini. Lasciatelo nell'oblio, non si merita di piu'.

    Report

    Rispondi

  • encol

    30 Agosto 2012 - 07:07

    C'è da sperare che tutto ciò non sia a carico dei cittadini. Se ogni volta che questo si muove deve pagare una scorta la faccenda costa cara.

    Report

    Rispondi

  • giancarlo1956

    30 Agosto 2012 - 00:12

    capisco perche si diverte cosi tanto,con tutti i soldi e previligi che riceve per fare nulla altro che divertimento.parassita.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog