Cerca

La provocazione

Madre e figlia uccise in Russia: sui corpi la scritta Free Pussy Riot

Le due donne di 76 e 38 anni trovate morte a Kazan. Lo slogan scritto col sangue, l'avvocato delle cantanti punk: "Abominevole"

Le vittime pugnalate barbaramente, il legale delle Pussy Riot: "Riprorevole che qualche bastardo usi il loro nome per simili azioni"
Madre e figlia uccise in Russia: sui corpi la scritta Free Pussy Riot

Due donne, madre e figlia, sono state trovate assassinate nella loro casa a Kazan, in Russia, e su una delle pareti dell’appartamento è stato scritto probabilmente con il sangue "Free Pussy Riot". E’ quanto riferisce l'agenzia Interfax, precisando che le due due donne, di 76 e 38 anni, sono state pugnalate a morte tra il 24 e il 26 agosto scorsi. Immediata la reazione dell'avvocato difensore delle tre cantanti della punk band Pussy Riot, condannate a due anni di prigione per blasfemia e vandalismo religioso: "Si tratta di una abominevole provocazione, è riprorevole che qualche bastardo usi il nome delle Pussy Riot per queste azioni", le parole di Nikolai Polozov, che ha espresso l’auspicio che la polizia arresti al più presto il responsabile degli omicidi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog