Cerca

De Magistris

Il Pd non impara mai: ora usa Giggino contro Tonino (Di Pietro)

Per sostituire il leader dell'Idv, Enrico Letta pensa al sindaco di Napoli. Malumori nel partito: "E' come sostituire Robespierre con Torquemada"

Luigi De Magistris

Luigi De Magistris

"Fa notare che l’arancione non è solo il colore di Giggino, ma pure quello dei bonzi che si danno fuoco così, giusto per seguire un ragionamento. «...Perché, insomma, è come se, per liberarsi di Robespierre, uno chiamasse Torquemada», fa notare un esponente del Pd rassegnato alle usuali, bizzarre alleanze strategiche del partito. Il suo commento è alla notizia estratta dal Corriere del Mezzogiorno: l’inesausto Enrico Letta vicepresidente del Pd progetterebbe, nel prossimo listone elettorale, l’entrata dell’amico Luigi De Magistris in sostituzione di Antonio Di Pietro. E forse non è un caso che tale alchimia politica ribollisca proprio mentre la comunistissima giunta Doria di Genova sta per sostituire i suoi elementi Idv con new entry Udc, su spinta dei democrat locali. Sicché la foto di Vasto, rischia oggi davvero di diventare un dagherrotipo, il ricordo livido ed antico di un’alleanza che fu", spiega Francesco Specchia su Libero in edicola oggi. Il punto è che il Partito Democratico non impara mai. L'ultima trovata del partito di Pierluigi Bersani è quella di usare Giggino contro Tonino. Uno scontro tra "titani". Per sostituire Di Pietro, Letta starebbe corteggiando De Magistris. Ma nel partito serpeggiano i malumori.

Leggi l'approfondimento su Libero in edicola oggi, mercoledì 4 settembre

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciannosecco

    05 Settembre 2012 - 10:10

    sempre di ex pm d'assalto si parla.Peccato per i napoletani,proprio adesso che Giggino o' flop aveva fatto di tutto per condonare i palazzi abusivi e messo la monnezza sotto il tappeto.

    Report

    Rispondi

  • Napolionesta

    05 Settembre 2012 - 09:09

    sola parola: FUORI DALL `ITALIA questi schifosi vermi COMUNISTI!!!

    Report

    Rispondi

  • sarame

    05 Settembre 2012 - 08:08

    quello che mi lascia basito è l'arroganza di certi kompagni si credono perfetti che sono gli unici portatori della libertà oppure della verità per non parlare di onestà eppur eccoli quì uno contro l'altro tutti figli dello stesso padre ma a quando sembra di madri diverse fino a ieri DI PIETRO era l'oracolo oggi fuori dalle scatole.però piano perchè visto mai che decidesse di diventare onesto e vuotasse il sacco .dunque fuori ma adaggio .e questi sarebbero quelli onesti .

    Report

    Rispondi

blog