Cerca

Tragedia a Roma

Tredicenne ucciso da un vaso, forse vittima di un gioco tra fratelli

I due bambini si trovavano nello studio dentistico di fianco al balcone da cui è caduta la fioriera

Il vaso potrebbe essere stato spinto. Interrogati i genitori e il dentista

Continuano le indagini sulla morte di Christian, il ragazzino di tredici anni che è stato colpito da un vaso di terracotta, a Roma, caduto dalla finestra di un appartamento al sesto piano. Tra le ipotesi della polizia ce n'è una che, se fosse vera, renderebbe la vicenda ancora più terribile: il vaso potrebbe essere stato spinto, per gioco, da due fratellini che nel frattempo si trovavano nello studio dentistico confinante con il balcone da cui è precipitata la fioriera.

Genitori interrogati - All'ora dell'incidente, i due bambini erano nella sala d'aspetto dello studio. La polizia non esclude che il vaso possa essere stato spinto dai fratellini, mentre stavano giocando. I genitori dei piccoli, entrambi settantenni, sono già stati interrogati: nessuno dei due era in casa al momento dell'incidente. Le autorità hanno sentito anche il dentista, l'amministratore dello stabile e i proprietari dell'appartamento della fioriera killer. I due bambini potrebbero essere ascoltati entro breve tempo, in un ambiente protetto e alla presenza di psicologi. "Non escludiamo l'ipotesi della fatalità", spiega un investigatore. Altro particolare: il gatto dei deu coniugi quel pomeriggio girava libero per casa, dentro e fuori sul balcone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fonty

    fonty

    13 Settembre 2012 - 18:06

    Mi auguro che alla fine il colpevole non sia il solito gatto, il felino come sa chi lo ha in casa, può districarsi tra vari ostacoli senza far cadere niente, è come un acrobata leggero e felpato. Il vero colpevole è chi irresponsabilmente appoggia dei vasi sul perapetto senza nessuna protezione.

    Report

    Rispondi

  • aldogam

    13 Settembre 2012 - 11:11

    I vasi posti sui bordi dei balconi devono essere bloccati in modo che non possano cadere se casualmente urtati. Per questo sono in vendita appositi fermavasi. Evidentemente il vaso in questione era solo appoggiato. Non occorre una legge sui fermavasi, sarebbe sufficiente un po' di intelligenza e rispetto per il prossimo.

    Report

    Rispondi

blog