Cerca

Silvio fa il pieno da Vespa:

per lui uno spettatore su tre

Silvio fa il pieno da Vespa:
Boom di ascolti per la puntata di Porta a porta sul caso Lario-Berlusconi: la serata che ha ospitato il premier Silvio Berlusconi per parlare dell'imminente divorzio con Veronica Lario è stata seguita da 2 milioni e 693 mila spettatori, il 33,60% di share. Un ottimo risultato visto che si tratta di un programma in seconda serata. Il talk show di Bruno vespa è dunque stato seguito da uno spettatore su tre e l'effetto positivo sugli ascolti non si è fermato lì: anche la puntata di Ballarò, in onda su Rai tre in prima serata, era dedicata alla vicenda della separazione di Berlusconi e ha registrato 4 milioni 311 mila spettatori, il 16,31%. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelo.Mandara

    08 Maggio 2009 - 14:02

    Forse la politica si sentirebbe rinvigorire, invece di essere corteggiata solo da veline che "al primo stormir di fronda" abbandonerebbero per altri interessi.Questa nuova tendenza ad aprire la politicaasicuri"parvenu" può senz'altro preoccupare per l'abbassamento dellivello generale. Con questo furore arrivistico immagino il logorio di giacchette tirate forsennatamente. Le più grandi figure politiche del passato cosa potrebbero pensare di questa nuova "metodistica di arruolamento". Chi dà la tendenza a queste impostazioni, si suppone risenta delpassato indottrinamento alla scuola commerciale. Nella società reale...ci sono altri valori per la maggioranza della gente.Come purecomprensibile che senza una degna opposizione ...si sia magari tentati da... "estetici" esperimenti di "veline dolcificanti";...ma più difficile mi rimane da capire, dopo tutto questo bailamme, come le percentuali di gradimento, del divorziando, siano in rialzo !! Quello che, poi, lascia perplessi è che in questa cosìdetta politica, carente di passione, manchino "i meriti e le credenziali" necessari all'investitura...e non soltanto a livello di "veline". Il timore è che questa gioventù miri essenzialmente a stupire...ma sempre pronti a scendere dal carro. Saluti. Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

  • brianzolo

    08 Maggio 2009 - 08:08

    ho letto tutti i commenti relativi all'apparizione televisiva del Premier in quel di Vespa. considero solo i favorevoli e deduco che: a - alcuni(e) sembrano conoscere meglio il Premier della Moglie.... b - a molti la vicenda personale, secondo me, anche giustamente non interessa (peccato che il Premier decide di parlarne accostandola al terremoto) c - la "moribonda" sinistra Gli ha rovinato il matrimonio d - scopriamo che i vescovi sono, talvolta, comunisti ed in ultimo... e - la Signora Lario, ad essere proprio benevoli, avrebbe dovuto continuare a sorbirsi le "esternazioni" del Regal Consorte, diventando magari la "Poverina di Macherio" un mio sospetto si fa certezza: in questa vicenda, compreso lo sciame di cui sopra, solo una PERSONA ha tutto il mio rispetto, la Signora Veronica Lario.

    Report

    Rispondi

  • Indietrotutta

    07 Maggio 2009 - 20:08

    Curzio Maltese nel suo articolo, che io mi sono limitato a riprodurre, pone l'accento sullo stato dell'informazione nel nostro Paese più che sulle vicende familiari di Berlusconi. Il giornalista indica la luna e Lei si ferma a guardare il dito. Delle vicende personali di Silvio come quelle di Clinton a me non interessa nulla, la differenza sta nel fatto che in America i giornalisti fanno domande ed in Italia no. Questo è indice dello stato di libertà in cui noi versiamo e che ci vede relegati al 71esimo posto nel mondo. Siamo arrivati al punto che chiunque osa solo criticare il comportamento di Silvio (moglie compresa) viene subito considerato come membro di un complotto comunista. Ognuno è libero di portare il cervello all'ammasso ma un pò di rispetto nei confronti di chi non lo fa penso sia lecito.

    Report

    Rispondi

  • gmarcosig335

    07 Maggio 2009 - 16:04

    Che a spingere Madame Veronica, non solo oggi ma da qualche anno, sia un sentimento sempre crescente di Odio, è di fronte a tutta l'opinione pubblica Italiana. Ora l'Odio prodotto dalla Lario nei confronti di Berlusconi in questa ultima uscita non ha limiti. Le accuse, tutte da provare, mosse verso il Premier sono di una gravità tale da rendere difficile qualsiasi giustificazione, l'Odio e la cattiveria dimostrata nei confronti del Padre dei suoi 3 figli non si possono giustificare ne per gelosia ne per "eventuali tradimenti", solo con l'intento di fare del male, senza considerare i riflessi negativi che avrebbe prodotto nei confronti dei figli e nei confronti del Premier che Governa l'Italia perchè a grande maggioranza eletto e voluto dagli Italiani.La Lario con questo episodio ha confermato, per chi non l'avesse capito, che di Lady a ben poco e che i suoi interessi economici sono più importanti del bene della sua famiglia. Le dichiarazioni dei figli "Barbara,Eleonora e Luigi" dirette alla mamma Veronica: "mamma tu fai quello che vuoi e che ti fa stare bene, noi non alzeremo un dito contro nostro Padre", sono chiaramente un volersi sfilare dalle improberie dette e fatte dalla mamma Lario, che evidentemente non coincidono con quelle dei figli. E' una sua questione personale che con tanto veleno ha voluto che coinvolgessero anche gli Italiani. Agli Italiani di Veronica non frega niente, ci interessa solo che Berlusconi Governi e porti avanti il Programma e le Riforme promesse, il resto e fuffa di Veronica e company rosse.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog