Cerca

Rovigo

Sparatoria in caserma
3 morti dai carabinieri

Le vittime sono il comandante della stazione di Porto Viro, la moglie questi e un altro militare. Si tratterebbe di omicidio-suicidio

Sparatorie, vendette, gelosie. Ci si può chiedere cosa accada nelle caserme dei carabinieri in giro per l'Italia, dopo la seconda sparatoria nel giro di tre mesi in quelli che dovrebbero essere tra i luoghi più sicuri d'Italia. Lo scorso giugno due carabinieri erano morti in una sparatoria all’interno della caserma di Mignano Montelungo, nel Casertano. Si trattava del comandante della stazione e del suo vice. Un caso di omicidio-suicidio. Come omicidio-suicidio sarebbe quanto accaduto oggi a Porto Viro, in provincia di Rovigo. Le vittime sono il comandante della stazione, Antonino Zingale, la moglie di questi e un collega dell'Arma. sarebbe stato proprio quest'ultimo ad aprire il fuoco sul suo superiore e sulla moglie, prima di rivolgere l'arma di ordinanza su di se. Il maresciallo Zingale era in servizio nella località polesana dal 1991 ed era molto conosciuto e apprezzato.

rovigo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog