Cerca

Rovigo

Sparatoria in caserma
3 morti dai carabinieri

Le vittime sono il comandante della stazione di Porto Viro, la moglie questi e un altro militare. Si tratterebbe di omicidio-suicidio

0
Sparatorie, vendette, gelosie. Ci si può chiedere cosa accada nelle caserme dei carabinieri in giro per l'Italia, dopo la seconda sparatoria nel giro di tre mesi in quelli che dovrebbero essere tra i luoghi più sicuri d'Italia. Lo scorso giugno due carabinieri erano morti in una sparatoria all’interno della caserma di Mignano Montelungo, nel Casertano. Si trattava del comandante della stazione e del suo vice. Un caso di omicidio-suicidio. Come omicidio-suicidio sarebbe quanto accaduto oggi a Porto Viro, in provincia di Rovigo. Le vittime sono il comandante della stazione, Antonino Zingale, la moglie di questi e un collega dell'Arma. sarebbe stato proprio quest'ultimo ad aprire il fuoco sul suo superiore e sulla moglie, prima di rivolgere l'arma di ordinanza su di se. Il maresciallo Zingale era in servizio nella località polesana dal 1991 ed era molto conosciuto e apprezzato.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media