Cerca

Abruzzo, la promessa del Cav

"Case per 13mila a novembre"

Abruzzo, la promessa del Cav
Il presidente del Consiglio fa una solenne promessa ai terremotati d'Abruzzo. "Entro novembre 13mila di voi avranno una casa". E a proposito del dl abruzzo, Berlusconi precisa: " Credo che degli 8,7 miliardi stanziati per l'Abruzzo più di 7 siano da spendere nel campo delle costruzioni e dell'edilizia in generale". "Stiamo anche lavorando affinchè ci possa essere un intervento sul nostro Patto di Stabilità - aggiunge il premier - per quanto riguarda i Comuni, per far destinare i risparmi all'edilizia". Le abitazioni "saranno spostate dalle tende perché non vogliamo le baraccopoli", ha aggiunto il Cavaliere, spiegando che "verranno costruite su 14-20 aree abitative nel verde. Una volta ricostruite le case, i moduli abitativi diventeranno i nuovi campus universitari in modo tale che gli studenti avranno a disposizione non una stanza ma un vero e proprio appartamento".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • piero1939

    18 Maggio 2009 - 08:08

    non avete idea di cosa si possa fare/ senza ostacoli e assurdita' coordinando veramente tutto e far lavorare contemporaneamente piu' di 20000 persone sarebbe un risultato fattibilissimo. si continua a criticare ed a boicottare. il risultato e' poter dire poi al cavaliere " visto non hai mantenuto la parola" continbuiamo va bene cosi'. ci sono anche quelli che per far dispetto alla moglie si castrano.

    Report

    Rispondi

  • silviarosa

    15 Maggio 2009 - 19:07

    restano in camping anche a Natale????

    Report

    Rispondi

  • Indietrotutta

    15 Maggio 2009 - 12:12

    la prima promessa era quella di dare le case a tutti entro settembre è slittata a novembre, facciamo comunque il tifo per Silvio e per le popolazioni terremotate.

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    15 Maggio 2009 - 08:08

    Nei miei lunghi anni di vita,potrei dire che rappresento tutto il 900 essenndo nato nel 1924,ho vissuto da vicino tutta la storia d'Italia.Da Mussolini ad oggi,vivendo sempre nella Capitale d'Italia -Roma. Per questa esperienza dico a tutti,e la storia me ne dà atto,nessun capo di governo,sinora,è stato in grado di fare ciò che Berlusconi sta dimostrando dui fare.Il suo agonismo sociale è impressionante,o è un drogato della politica oppure è un uomo che,pur di riuscire a mantenere le promesse,sta dando tutto se stesso.Nemmeno il Signor Mussolini dimostrò tale dinamismo sociale in condizioni,non di obbedienza cieca peerchè vigeva la dittatura ma,in condizioni sociali di grande libertà democratica,dove,pure un moscerino può dare fastidio e creare intralci.Per cui,fra sei mesi,dopo certe promesse,se mantenute,coloro che dall'opposizione lo hanno maldestramente criticato,dovranno soltanto darsi all'ippica,come,bonariamente,dicono i cittadini romani. Chi vivrà vedrà e pur essendo stanco di tante porcherie sociali,spero di vivere per vedere correre sui campi ippici gli oppositori di Berlusconi.Distinti saluti.

    Report

    Rispondi

blog