Cerca

Domani le nomine Rai

Il Pd: "No, prima le elezioni"

Domani le nomine Rai

Dopo tante parole e una lunga campagna di “toto – nomine”, domani pomeriggio potrebbero venire allo scoperto i nomi dei nuovi direttori del Tg1, di Raiuno e di altri quattro vicedirettori generali. Lo ha deciso il consiglio di amministrazione di viale Mazzini, convocato per le ore 14.
Dopo aver affrontato il dossier Sky (il contratto che lega Raisat con la piattaforma satellitare scade a fine luglio), i vertici della televisione di stato sono pronti a compiere un altro passo, che ha acceso le polemiche non mondo politico: sia il Pd e che l’Udc non hanno preso di buon grado la decisione di procedere alle nomine prima delle elezioni europee.
Augusto Minzolini al Tg1 - Nessun pacchetto corposo, solo azioni di emergenza per interrompere le cariche ad interim in particolare al Tg1 dopo che Gianni Riotta ha preso le redini del Sole 24 Ore. Il più papabile per la poltrona di direttore del telegiornale è quello di Augusto Minzolini, una delle firme di punta del quotidiano La Stampa, che andrebbe a sostituire Andrea Giubilo, momentaneamente direttore. A Raduno invece giungerebbe l’attuale direttore del Tg2, Mauro Mazza, mentre il suo attuale incarico sarà gestito, sempre ad interim, da uno dei vicedirettori.
Per i vicedirettori generali viene confermato Giancarlo Leone, mentre saranno nominati Lorenza Lei, Gianfranco Comanducci e Antonio Marano, che manterrà anche l’interim di Raidue. Per questi sono in agenda deleghe organizzative e istruttorie per rimettere in modo l’azienda dopo una lunga stagione di “prorogatio” del vertice scaduto.
Franceschini: a rischio la par condicio - L’ordine del giorno presentato dal direttore generale della Rai Mauro Masi non è piaciuto a Dario Francheschini: “Non ho mai visto fare delle nomine Rai che incidano direttamente sul sistema dell'informazione in piena campagna elettorale e in par condicio”, ha dichiarato il leader del Partito democratico da Biella. “Il semplice buon senso – ha proseguito Franceschini – dovrebbe portare a rinviare tutto di 15 giorni dopo le elezioni europee”. “Già nei giorni scorsi avevamo sottolineato l’assoluta anomalia di nomine significative in piena campagna elettorale. Se a questa anomalia si accompagnasse la conferma dei nomi già emersi al famoso vertice di maggioranza di palazzo Grazioli con il presidente del Consiglio e pubblicati oggi dai giornali, saremmo di fronte a qualcosa di impresentabile”, ha aggiunto il capogruppo del Pd in Vigilanza Fabrizio Morri.
Casini: si perde credibilità - Non è meno polemico Pierferdinando Casini per l’Udc, secondo il quale “il quadro delle nomine Rai che si sta delineando in queste ore mina già la credibilità di una dirigenza che non può permettersi di accettare qualche indicazione fotocopiata, senza tenere in alcun conto le esigenze di un'azienda che è la principale industria culturale del paese”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luigigiggi1962

    26 Maggio 2009 - 09:09

    e chi cazzo siete per dire no prima delle elezioni, contate come il due di coppe quando regna denara.

    Report

    Rispondi

  • gmarcosig335

    23 Maggio 2009 - 18:06

    Da socio Rai essendo in regola con il canone, mi auguro che dopo 15 anni il Centro Destra riesca a dare alla Rai, composta prevalentemente da Giornalisti di Sinistra, un equilibrio sia ai TG sia alle altre trasmissioni politiche. Santoro, Fazio, la Dandini e soprattutto i commentatori dei TG Parlamento, vadano rivisti e magari sostituiti o affiancati da altri Giornalisti o Comici di altra estrazione Politica, non se ne può più di queste facce che per anni sono stati al servizio delle Botteghe "scure". Aria, nuova aria per la Rai, informazioni chiare e soprattutto di servizio pubblico ed al servizio dei cittadini tutti in regola con il Canone.

    Report

    Rispondi

  • VincenzoAliasIlContadino

    21 Maggio 2009 - 11:11

    PD e Kompagnuzzi altro ceppo di cristianuzzi? Evidente i Sinistrorsi, sono d altra razza e ceppo di cristianuzzi forse Kompagnuzzi, se io sono figliO Vincenzo, m è padre a me questi scolpiti da mastro Geppetto con variante di Produzione Pinocchio, Pinocchio burattino, Pinocchio marionetta, Pinocchio portachiavi, Pinocchio portamatite, Pinocchio matite, Pinocchio in cucina, Schiavettones e Baffino che si sciacquano la bocca con Durbans e lavati con Perlana o sbianchettati da baffino cuoco superfino? In altre parole se erano in Cina, Cuba o similare sarebbero fucilati per alto tradimento per i miliardi incassati dal KGB, visto che l Urss era nostra nemica ed avevano puntato sul nostro cranio batterie di SS22 con testate nucleare! Ma ora nasce la storia del PD che a quanto a Democrazia pecca d ingenuità non facendo male a Cavaliere ma al Paese: essi non amano la Patria! Vincenzo Alias Il contadino

    Report

    Rispondi

  • matrigna

    20 Maggio 2009 - 18:06

    va cianciando Franceschini di par condicio quando rai tre l'ha messa completamente da parte con i suoi programmi che più rossi di così non si può!Ma che vada a nascondesi, degnissimo compare dei suoi predecessori,che eseguono gli insegnamemnti comunisti:"mentite,denigrate,che qualcosa resterà"

    Report

    Rispondi

blog